Imperia, bacheche: nuovo regolamento, politica “bandita” dai portici di Oneglia / Il caso

Attualità Imperia

Il regolamento delle bacheche dovrà essere discusso per l’approvazione durante il prossimo consiglio comunale.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Partiti politici fuori dalle bacheche dei portici di Oneglia. È questa la novità contenuta nel nuovo regolamento delle bacheche espositive dei Portici di via Bonfante, piazza Dante e via della Repubblica, che dovrà essere discusso per l’approvazione durante il prossimo consiglio comunale.

Va precisato che si tratta ancora di una versione provvisoria del regolamento che deve passare al vaglio della commissione consigliare, dove potrebbe subire ulteriori variazioni prima di approdare in Consiglio.

Bacheche: no all’esposizione dei partiti politici dai portici di Oneglia

Il futuro regolamento, se approvato in Consiglio, prevederà che i soggetti legittimati a richiedere l’autorizzazione all’installazione delle bacheche saranno unicamente i titolari di attività commerciali, artigianali o produttive del Comune di Imperia. Resterebbero fuori, quindi, tutti i partiti politici e le associazioni. 

Al momento, sono ancora diverse le autorizzazioni in capo a partiti e movimenti, tra cui GRAF, PD, Rifondazione Comunista e anche Polis, l’associazione fondata dal sindaco Claudio Scajola. Tutte queste bacheche dovranno essere spostate in altri luoghi, che verranno definiti in seguito, pena la revoca dell’autorizzazione.

Proprio il GRAF, con il supporto del PD in un’occasione, ha portato avanti nelle ultime settimane una serie di proteste per avere delucidazioni sul futuro delle bacheche dei partiti politici.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!