Coronavirus: Toti. “In arrivo 5 milioni di mascherine da distribuire in tutta la Liguria. Costa Luminosa domani a Savona”

Attualità Coronavirus

L’aggiornamento di Giovanni Toti.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Abbiamo formalizzato un ordine di 5 milioni di mascherine chirurgiche che cominceremo a distribuire non appena arrivano, prima a tutto il personale sanitario”. Lo ha affermato il governatore Giovanni Toti durante il quotidiano aggiornamento sull’emergenza Coronavirus in Regione Liguria.

Coronavirus: il bollettino di oggi in Liguria

Sono 963 le persone positive in Liguria, 154 più di ieri. Tra le persone positive sono comprese gli ospedalizzati, le persone al domicilio e i clinicamente guariti.

Dei 963 positivi 603 sono ospedalizzati, di cui 113 in terapia intensiva (13 più di ieri).

Questa la suddivisione per azienda:

  • Asl1 – 87 (11 terapia intensiva)
  • Asl2 – 87 (12 terapia intensiva)
  • ASL 3 Colletta di Arenzano/Gallino Pontedecimo – 2
  • Asl 3 Villa Scassi – 58 (10 in terapia intensiva)
  • ASL 3 Micone di sestri ponente – 1
  • Asl4 – 24 (9 terapia intensiva)
  • Asl5 – 56 (14 terapia intensiva)
  • San Martino – 121 (33 terapia intensiva)
  • Galliera – 117 (16 terapia intensiva)
  • Evangelico – 50(8 terapia intensiva)

Al Domicilio 278 (22 in meno di ieri)
Clinicamente guariti (ma restano positivi e sono a casa) 82

GUARITI CON 2 TEST CONSECUTIVI NEGATIVI 3

Sorveglianze attive: totali 1921

  • Asl 1 – 327
  • Asl 2 – 275
  • Asl 3 – 405
  • Asl 4 – 485
  • Asl 5 – 429

Deceduti 91 – 18 più di ieri (più ci sono sempre i 2 campioni su cadavere)

Coronavirus: l’aggiornamento di Giovanni Toti

Casi positivi

“Il numero dei casi presenti qualificati come Coronavirus è salito a 963 ovvero 154 in più di ieri. Questo dato risente di due fattori, il primo quello della crescita ancora dell’epidemia perché, come abbiamo detto più volte negli scorsi giorni, ci aspettavamo di crescere e ce lo aspettiamo ancora per i giorni a venire. Il secondo è l’aumento della percentuale dei tamponi che stiamo facendo in regione grazie all’entrata in funzione di ben 4 presidi ospedalizzati.

Nave ospedale

Abbiamo preso possesso della cosiddetta “nave ospedale” anche se è una nave gestita da Asl3 che ospiterà le convalescenze post ospedaliere e le persone in bassa intensità di cura. MSC ha messo la nave a disposizione a titolo gratuito. Si pagheranno le spese tecniche per l’assistenza dei malati come in qualsiasi altra struttura dal personale sanitario, a carico ovviamente delle aziende sanitarie. Il traghetto è stato modificato appositamente con tutte le precauzione. Diventerà il luogo di degenza migliore in assoluto. 

Da lunedì ci saranno 25 posti letto e cresceranno. La potenzialità è di alcune centinaia di ospiti, ma ci auguriamo non siano necessari tutti i posti.

Mascherine

Abbiamo formalizzato un ordine di 5 milioni di mascherine chirurgiche che cominceremo a distribuire non appena arrivano, prima a tutto il personale sanitario. Nel mondo della sanità servono soprattutto quelle professionali FFP2, che oggi abbiamo avuto grazie agli amici cinesi e grazie a un carico dalla Sardegna. I 5 milioni di mascherine chirurgiche, speriamo dal weekend, saranno distribuite dalla Protezione Civile grazie al contatto con i sindaci del territorio.

Tamponi

Abbiamo aumentato il numero dei tamponi su tutte le categorie sensibili, a partire dai sanitari. Al momento la nostra regione sta facendo il doppio rispetto alla media del numero nazionale. In proporzione alla popolazione siamo al vertice nel numero di tamponi fatti.

Regole

Bisogna evitare quella che è diventata l’unica forma di sfogo, quella della corsa e della camminata al parco. Spesso non si rispetta la distanza sicurezza. Su questo ci vuole grande attenzione. So che alcuni sindaci hanno deciso ulteriori misure restrittive in certi luoghi. Sono i soggetti deputati a farlo. Come regione non ostacolerò niente di tutto questo, è giusto che loro analizzino queste situazioni sul loro territori. Se non costringiamo i sindaci a prendere decisioni drastiche con i nostri comportamenti responsabili credo sia un atteggiamento maturo da parte di tutti noi.

Costa Luminosa

L’arrivo di Costa Luminosa è atteso domani a Savona. La nave ha iniziato lo sbarco dei passeggeri a Marsiglia e finirà in Italia.

“La nave arriverà domani al porto di Savona – ha affermato l’assessore Giacomo Giampedone – a bordo sono stati registrati alcuni casi di coronavirus e persone con sintomi. Stiamo lavorando per evitare che la nave resti in quarantena a Savona”.

? Coronavirus, sono 963 i casi positivi in Liguria: in diretta tutti gli aggiornamenti

Pubblicato da Giovanni Toti su Giovedì 19 marzo 2020

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!