26 Febbraio 2024 11:03

Cerca
Close this search box.

26 Febbraio 2024 11:03

Coronavirus: troppe persone in strada, Toti striglia i liguri. “Idioti, la gente continua a morire in ospedale”

In breve: Il messaggio è stato pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale del governatore Toti.

“Fare la spesa, andare a comprare un giornale non può essere il pretesto per fare quattro passi al sole. È un comportamento irresponsabile, da idioti”. Lo afferma il Governatore della Liguria Giovanni Toti in un post sulla sua pagina Facebook ufficiale, commentando una fotografia di via Sestri a Genova, risalente a questa mattina.

La fotografia mostra molta gente in strada, quasi come una qualsiasi giornata normale pre-emergenza, mentre, secondo i Dpcm ministeriali in vigore, dovrebbero lasciare la propria abitazione solo chi ha motivi di stretta necessità.

Non è la prima volta che Toti bacchetta i cittadini. Circa due settimane fa, il presidente aveva pubblicato una foto di Boccadasse, a Genova, piena di persone in spiaggia.

Coronavirus: Toti torna a bacchettare i genovesi fuori casa

“Amici, queste sono le immagini di via Sestri a Genova questa mattina. Così proprio non ci siamo. Vorrei chiedere a questi sconsiderati cittadini se davvero ognuno di loro ha un buon motivo per essere lì.

Fare la spesa, andare a comprare un giornale non può essere il pretesto per fare quattro passi al sole. È un comportamento irresponsabile, da idioti.

Non vorrei che le piccole buone notizie di queste ore fossero fraintese: nei nostri ospedali si continua a morire. E ci sono medici, infermieri e sanitari che lavorano da settimane senza sosta, mettendo a rischio la propria salute. Prima di uscire e infrangere le regole guardatevi allo specchio e pensate a loro.

Ho già chiesto al sindaco di Genova Bucci e agli altri sindaci liguri di fare controlli a tappeto e multe salate a tutti quelli che non rispettano le norme. Saremo inflessibili, ne va della salute di tutti.

Nei nostri ospedali ci sono persone ammalate che gioiscono di essere estubate, avendo comunque un casco per la ventilazione in testa, ve ne rendete conto? Vogliamo andare avanti così? Per uscire in sicurezza domani, dobbiamo rigorosamente stare a casa oggi. Non so più come dirlo”.

Condividi questo articolo: