Imperia: clinica Dentix, il dramma dei pazienti. “Mi hanno estratto i denti, poi hanno chiuso. Non riesco neanche più a mangiare”

Attualità Cronaca Imperia

Le testimonianze dei clienti della clinica dentistica chiusa a Imperia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Ho sottoscritto un finanziamento di 5.800 euro, a febbraio mi hanno estratto i denti. Il 22 maggio avevo appuntamento per gli impianti. Non possono neanche mangiare, sono in una situazione a dir poco disastrosa“. Questa è solo una delle numerose testimonianze di pazienti della clinica dentale Dentix, chiusa ormai da diversi mesi, preoccupati per la mancanza di informazioni sugli interventi per i quali hanno attivato costosi finanziamenti. 

Imperia: chiusura clinica Dentix, le testimonianze dei clienti

Tra i clienti preoccupati per la mancata riapertura della clinica “Dentix” anche Giovanni che, nei giorni scorsi, ha aperto il gruppo Facebook “Dentix Imperia-Class Action”. 

Dopo l’articolo di ImperiaPost di ieri, il gruppo è cresciuto a dismisura, passando da 40 a 350 iscritti, a dimostrazione della situazione di profondo disagio che si respira in città in relazione al caso della clinica.
All’interno del gruppo, in queste ore, gli utenti stanno condividendo le proprie esperienze, alcune delle quali drammatiche.
“Dovevo rifare tutto l’impianto dei denti – racconta C. – tutto liscio tranquillo. Mi accordo con la finanziaria per il pagamento dei primi 5 mila euro, sarebbero stati 14 mila alla fine di tutto l’intervento, ma per fortuna non ho potuto darli tutti i una volta. Hanno cominciato i lavori estraendomi tutti i denti dell’arcata superiore, dicendomi, tra le altre cose, che avevo una infezione nelle gengive. Poi hanno cominciato con l’inserimento di una specie di osso, ma solo dalla parte sinistra, per poter inserire in seguito i perni per i denti. Dopodiché poi arriva il covid 19 e rimandiamo tutto a dopo, ma nel frattempo io continuo a pagare la finanziaria. Mi chiedo perché pagare un seguito che non c’è e probabilmente non ci sarà mai? Ora prenderò un legale perché mi hanno lasciata cosi e ci sono anche danni morali. Non potrò più sorridere e di questo ne soffro molto”.

“Io ho fatto un finanziamento di 7 mila euro  – scrive P. – scadenza rate nel 2024. Lavoro iniziato e lasciato a metà”.

“8 mila euro di finanziamento – aggiunge C. – e solo appena iniziati i lavori. Aiutatemi a capire come devo muoverm. Questi si sono dissolti nel nulla”.

“Finanziamento di 5000 euro – scrive F. – Tre impianti in sospeso. Ho letto che a una persona stanno uscendo le viti dalle gengive, anche a me”.

“Io 5 mila euro contanti – racconta F. – più il finanziamento di una grossa cifra per rifarmi arcata superiore e inferiore spero si riesca a risolvere se no sono senza denti”.

“Io non ho acceso un finanziamento – scrive U. – ho versato anticipatamente 3000 euro su 5500 e mi ritrovo con due denti in meno e un provvisorio traballante. Se siete in tanti andiamo subito da un avvocato, io ci sto”.

“Anche io sono in una situazione simile – racconta A. – finanziamento di 5000 euro. Dentix Ferrara non è aperto non rispondono alle chiamate, pago le rate però i lavori sono sospesi. Pulizie denti e due devitalizzazione di denti non finite in 3 sedute. Non mi chiama nessuno per i appuntamenti appena ho mandato alla finanziaria per fermare il pagamento per le rate, aspetto loro risposta”.

“14.000 euro tra finanziamenti e pagamento anticipato aggiunge un altro utente – tutto a dicembre (chi si aspettava Covid e presunto fallimento? ) Per: estrazioni, corone, devitalizzazioni, 6 impianti, apparecchio e carie dei figli. Non lavoro causa Covid, devitalizzazioni a metà e senza denti perché non si è fatto altro”.

“Io ho sottoscritto un finanziamento di 5.800 euro, a febbraio mi hanno estratto i denti racconta S. – Il 22 maggio avevo appuntamento per gli impianti. Non possono neanche mangiare, sono in una situazione a dir poco disastrosa.

“Mia mamma di 87 anni ha già versato un terzo del preventivo – scrive un altro utente – ed è rimasta con il lavoro completamente da finire. Sono tre mesi che non riesce a mangiare. La situazione è molto grave. Se si fa una class action vorrei partecipare anche versando l’acconto che potrà essere previsto”.

“Ho stipulato 2 finanziamenti – aggiunge un’altra persona – uno per mia moglie e uno per mia figlia nel 2019, tuttora i lavori non sono terminati e per mia figlia mai cominciati. Sono molto preoccupato, un finanziamento di 10.000 e l’ altro di 4.000″.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!