Imperia: molo di Oneglia, pista ciclabile tra i magazzini. Insorgono i pescatori. “Qui lavoriamo, pericolo per sicurezza di tutti”

Attualità Imperia

Al fine di evitare incidenti e pericoli, i pescatori e le cooperative di riferimento hanno scritto all’amministrazione Scajola, chiedendo un incontro e un celere intervento.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Pericolo per la sicurezza e l’incolumità di tutti”. Questo l’allarme dei pescatori onegliesi in riferimento alla realizzazione della pista ciclabile sul molo di Oneglia, recentemente inaugurato dopo i lavori di riqualificazione per rimediare ai gravi danni della mareggiata del 2018.

La pista, infatti, attraversa l‘area dei box dei pescatori, dove ogni giorno si spostano oltre 130 lavoratori, con mezzi e attrezzature. 

Al fine di evitare incidenti e pericoli, i pescatori e le cooperative di riferimento hanno scritto all’amministrazione Scajola, chiedendo un incontro e un celere intervento.

Imperia: pista ciclabile tra i magazzini dei pescatori, parla Lara Servetti (Consorzio Porto Peschereccio)

“Come presidente del consorzio Porto Peschereccio ho segnalato la criticità riscontrata dai pescatori domenica mattina mentre gli operai tracciavano le righe della pista ciclabile. Abbiamo prontamente scritto al sindaco Claudio Scajola per segnalare il problema. Lunedì abbiamo presenziato all’inaugurazione, con me anche Carlo Auditore, Pietro Montoro e Giuseppe Miano.

Ci siamo congratulati con l’amministrazione per l’ottimo lavoro di consolidamento del molo. È di fondamentale importanza avere un porto sicuro per la città e i pescatori, dato che è il loro luogo di lavoro, ma abbiamo anche segnalato al Sindaco questa criticità. Parliamo infatti di una zona dove ci sono 63 magazzini e dove ogni giorno lavorano 130 persone.

Quotidianamente le attrezzature da pesce vengono trasferite dai box alle barche e viceversa. Ci sono i mezzi che vanno a caricare e scaricare pesce, esche, ghiaccio. È quindi un’area fortemente trafficata.

Le preoccupazioni riguardano la sicurezza dei pescatori ma anche degli stessi ciclisti. In questi giorni, infatti, abbiamo già avuto qualche rischio di incidente che non fa presagire nulla di buono.

L’attività veicolare, inoltre, è particolarmente concentrata in questo periodo, in concomitanza con il periodo di maggior afflusso turistico.

Abbiamo chiesto un incontro con l’amministrazione che ci riceverà venerdì 28 agosto.

Anche le altre cooperative dei pescatori, Imperia Pesca e Olimpia società cooperativa, sono d’accordo. È un problema per la sicurezza di tutti, pescatori e ciclisti”. 

Altra problematica riguarda la mancata autorizzazione alla realizzazione della pista ciclabile sul molo da parte della Capitaneria di Porto. Il Comandante Giuseppe Semeraro, infatti, interpellato dai pescatori, avrebbe rivelato di non aver dato alcun via libera alla realizzazione dell’opera.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!