Bonus 600 euro: M5S, espulso deputato ligure Marco Rizzone. Fu tra i principali sostenitori dell’accordo Pd-M5S alle regionali

Politica

Il Deputato ligure Marco Rizzone è stato espulso dal Movimento Cinque Stelle il 14 settembre 2020. Lo si apprende da un post comparso sul Blog delle Stelle.

Bonus 600 euro: M5S, espulso Marco Rizzone

Marzo Rizzone era risultato tra i parlamentari che avevano chiesto i 600 euro dell’Inps. Lo scandalo dei bonus ha travolto la politica italiana, nei mesi scorsi, dopo che la direzione centrale Antifrode, Anticorruzione e Trasparenza dell’Inps aveva segnalato che alcuni deputati avevano presentato richiesta per l’ottenimento del bonus.

Marco Rizzone, 37 anni, di Genova, eletto con il M5S nel 2018, è un imprenditore nel settore delle tecnologie e del turismo. Ha creato l’App Zonzo Fox, guida turistica delle città italiane.

Politicamente Rizzone, negli ultimi mesi, era salito alla ribalta in quanto considerato tra i maggiori promotori dell’accordo tra Pd e M5S per le regionali del 20 e 21 settembre, con Ferruccio Sansa candidato presidente.