18 Maggio 2024 06:41

Cerca
Close this search box.

18 Maggio 2024 06:41

CONSIGLIO COMUNALE. L’ASSESSORE PODESTÀ CONTINUERÀ A OCCUPARSI DI TRA.DE.CO. BOCCIATA LA MOZIONE DI SFIDUCIA DI RUSSO (M5S)

In breve: Il capogruppo Antonio Russo: "L'assessore non è adeguato al ruolo, si è lanciato in dichiarazioni entusiastiche, ha agito in modo non conforme al capitolato". La votazione si è chiusa con tre voti favorevoli di Russo, Glorio e Fossati, 20 contrari e 7 astenuti

russopodesta.jpg

Imperia. Il quinto punto all’ordine del giorno vede l’assessore Podestà allontanarsi dall’aula in quanto si tratta della mozione che riguarda la revoca della sua delega all’Ambiente, proposta dal gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle.

Vorremo chiedere la revoca della delega all’Ambiente all’Assessore Podestà – inizia il suo intervento il capogruppo Antonio Russo –  Elencando tutta una serie di inadempienze dell’appalto: consegna dei kit per la raccolta differenziata; non sono state distribuite le tessere magnetiche; occorre verificare l’accessibilità ai disabili; pulizia delle spiagge, dei lidi, dei corsi d’acqua… la Tra.De.Co non ha fatto niente, nemmeno i 30 incontri di sensibilizzazione o le borse di studio per gli studendi delle scuole superiori.

L’assessore non è adeguato al ruolo, si è lanciato in dichiarazioni entusiastiche, ha agito in modo non conforme al capitolato
. Io non sono abituato a giochetti di questa amministrazione e della politica, mi è giunta voce che ho fatto una cavolata a presentare questa mozione perchè lo voleva già fare la maggioranza e ora pur di non darmi ragione lo sosterranno, io non ho niente contro di lui, ho qualcosa contro questa amministrazione che non è stata capace di sistemare un contratto di questo genere, abbiamo avuto un anno di tempo e ora abbiamo una città sporca sotto gli occhi di tutti” 

Credo che questo intervento e questa mozione sia offensiva nei confronti dell’assessore e anche nei confronti di questa amministrazione – dichiara il Sindaco Carlo Capacci – perchè se non fosse in grado ci avrei già pensato io a mandarlo e via e non lo volevamo assultamente revocare dalla sua posizione. Non voglio entrare nel merito di tutte le problematiche che ha elencato le segnalo solo che il compito di effettuare i controlli spetta al DEC. L’assessore Podestà, fa altro. Il vero problema è un altro: questo contratto è abbastanza inapplicabile sul territorio. Sta facendo il suo lavoro l’assessore Podestà”.

Ma se i topi sono grossi così – interviene una cittadina in aula – ma per favore!”. La situazione si calma subito e si dà il via alla discussione con l’intervento di Gianfranco Grosso:Il passato è importante, come si arrivati qui? Questo capitolato è stato approvato da un’amministrazione di centro-destra che era Strescino. Non facciamo ricadere tutto sul povero assessore Podestà, vero è che ci ha capito poco. Lei aveva messo l’ambiente come punto forte del suo programma, oggi il capitolato della Tra.De.Co. è in difficoltà grandissima“.

Stiamo parlando di questa mozione perchè la raccolta dei rifiuti ha dei grossi problemi – interviene il capogruppo Montanari – e questo è evidente. Quando troviamo un bidet a terra però, non è colpa dell’azienda. Noi abbiamo tutto l’interesse a non avere le critiche dei cittadini, se fosse colpa dell’assessore non lo avremmo già mandato via? E’ un problema complesso che ha bisogno di soluzioni complesse. E’ controproducente e questa mozione credo sia della vecchia politica. Pensiamo se per assurdo venisse accettata questa proposta, che miglioramente del servizio ci potrebbe essere? E’ un problema della città, della Giunta, di tutti noi”.

La consigliera Poillucci interviene poi dichiarando che voterà contraria alla mozione, ma che ha comunque forti dubbi. “E’ un tema delicato – interviene il consigliere Fossati – sia perchè coinvolge una persona, sia per le deleghe che riguarda. L’assessore è una persona onesta, che lavora, più di una volta l’ho visto in giro per la città e più di una volta ho percepito e sentito il suo scoramento, però qui dobbiamo fare una valutazione politica ed è negativa. Oggi è vero che lo diciamo tutti, ma fin oa qualche mese fa lo sosteneva solo la minoranza. Credo che Podestà debba essere un assessore, ma questa delega non gli si confà. Potrebbe essere un ottimo assessore altrove. Per questo il mio voto sarà favorevole alla mozione“.

Non ci sono dubbi sul fatto che la questione Tra.De.Co. non funziona – interviene il consigliere Casano non mi sento di fargliene una colpa, o stimo a livello personale, ma penso che a distanza di un anno non si possa dare una lettura solo politica del fatto, qui c’è un problema di responsabilità imputabile alla redeazione del capitolato d’appalto”.

La votazione si chiude con tre voti favorevoli di Antonio Russo, Kara Glorio e Giuseppe Fossati, 20 contrari e 7 astenuti (la minoranza)

Condividi questo articolo: