Imperia: morte Martina Rossi, dal web la mobilitazione per chiedere giustizia. “Vogliamo la verità”

Attualità Imperia

L’iniziativa per mantenere alta l’attenzione sulla drammatica vicenda.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Vogliamo verità e giustizia per Martina Rossi”. Questo il nome del gruppo Facebook creato per tenere viva la memoria di Martina Rossi, la studentessa imperiese morta a 20 anni nel 2011, cadendo dal 6° piano dell’Hotel Sant’Ana di Palma di Maiorca, dove si trovava in vacanza con le amiche.

Dalla sua morte è iniziato il processo che vede sul banco degli imputati i due aretini Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, accusati di tentata violenza sessuale e morte in conseguenza di altro reato, condannati in Tribunale ad Arezzo e poi assolti in Corte d’Appello. Ora, il caso è finito in Cassazione per la sentenza definitiva.

Imperia: morte Martina Rossi, dal web la mobilitazione per chiedere giustizia

La drammatica storia di Martina Rossi ha sconvolto l’Italia intera e sul web, nel 2014, è nato il gruppo Facebook “Vogliamo verità e giustizia per Martina Rossi”.

Ultimamente, in particolare a seguito del ricorso della Procura in Cassazione, i membri stanno crescendo a vista d’occhio (in pochi giorni sono arrivati a quota 1127), lanciando l’appello a unirsi a loro per far sentire la propria voce affinché venga fatta luce una volta per tutte sulla vicenda.

“Vorremmo tenere alta l’attenzione su questo caso scrivono i componenti del gruppo Facebook – sostenendo i familiari in tutte le iniziative che riterranno utili. Più siamo e più la nostra voce non potrà essere ignorata”. 

Per visitare il gruppo Facebook dedicato a Martina Rossi:

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!