17 Giugno 2024 06:10

Cerca
Close this search box.

17 Giugno 2024 06:10

Imperia: amministrazione Scajola, le considerazioni politiche di Fratelli d’Italia

In breve: Il Circolo di Imperia di Fratelli d’Italia esprime, tramite una nota stampa, alcune considerazioni politiche.

Il Circolo di Imperia di Fratelli d’Italia esprime, tramite una nota stampa, alcune considerazioni politiche.

Imperia: le considerazioni politiche di Fratelli d’Italia

“Allo stato attuale, non avere alcuna rappresentanza in Consiglio Comunale ad Imperia pone il Circolo cittadino al di fuori di molte logiche confuse, soprattutto recentemente, tra chi sta in maggioranza, con la Giunta Scajola e chi invece sta, o dovrebbe stare, all’opposizione. 

D’altro canto questo fatto sicuramente può essere un vantaggio, nella logica di apertura verso il territorio e alle istanze di chi spesso non si sente nè rappresentato nè tantomeno tutelato, come ci pare evidente succeda a livello nazionale.

Il nostro compito sarà quindi quello di vigilare da fuori e far notare le molte incongruenze o dinamiche curiose che riteniamo passare inosservate ai più: questione gare d’appalto a cui partecipano consiglieri comunali, sirenette anacronistiche o presunte tali da posizionare all’ingresso del molo da cui salpavano i velieri dei nostri antenati, ristrutturazioni non in economia, acquisizioni immobiliari non necessarie, spese più di apparenza che di sostanza (che pagheremo per anni),ad esempio.

Tutto ciò a fronte di una carenza strutturale endemica di palestre (con le società sportive azzoppate in tutte le loro attività a causa dei limiti imposti dagli istituti scolastici), zone della città abbandonate nell’incuria (la franetta di Corso Roosevelt dovrà stare sul sedime stradale ancora per molto prima di intervenire?), alcuno sgravio per le attività commerciali messe a dura prova dal periodo, nessuna proposta di sospensione della tassa di soggiorno come slancio turistico quando ci sarà la ripartenza, un costante aumento delle zone di parcheggio a pagamento, per non parlare dell’ultima- in ordine di tempo- scoperta, relativa alla rottura del tubo con relativo sversamento in mare di acque reflue e richiesta di controllo e verifica sul depuratore (dal quale magicamente sono spariti i cattivi odori). Cosa fa il Comune di Imperia in Rivieracqua? Quale è lo stato dell’arte sulla questione?

C’è una progettualità sul futuro della ripartenza, a parte la nuova fontana di Piazza Dante?

Queste possono essere già domande a cui dare risposta a tutti i cittadini”

Condividi questo articolo: