3 Marzo 2024 15:54

Cerca
Close this search box.

3 Marzo 2024 15:54

Sanremo 2021: parla Toti. “Opportuno farlo? La scelta è della RAI. Nostra task force epidemiologica a loro disposizione”

In breve: Le dichiarazioni del Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

“La scelta definitiva sul realizzare il festival di Sanremo spetta alla RAIÈ evidente che è un momento di promozione del territorio importante e cercheremo di farlo al meglio.  Per quanto ci riguarda, abbiamo messo a disposizione della RAI tutta la nostra task force epidemiologica”.

Lo ha affermato il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, a margine della consueta conferenza di aggiornamento sui dati epidemiologici da Coronavirus, inserendosi nel dibattito, che divide l’opinione pubblica nelle ultime settimane, sull’opportunità o meno di realizzare l‘edizione 2021 del Festival di Sanremo.

Covid, Festival di Sanremo: interviene Giovanni Toti

“Penso che dovremo vedere la condizione epidemiologica nel prossimo marzo, difficile oggi fare delle previsioni che abbiano un senso così a lungo termine, anche se tanto lungo non è, ma manca più di un mese a quella data. Le notizie delle varianti inglesi, brasiliane e sudafricani, sono temi importanti.

La scelta di fare il Festival come trasmissione televisiva e, per quanto ci riguarda, come promozione del territorio, dipende dalla RAI, le regole con cui la si farà saranno quelle in vigore in quel momento nella città di Sanremo a seconda delle zone di rischio. La normativa vigente cambierà a metà febbraio alla luce dei dati epidemiologica, si parla di modificare le aree di rischio a seconda non più dell’RT contagi con l’RT ricoveri, quindi tanto più penso alla pressione ospedaliera. Al momento abbiamo pochi elementi scientifici per dire come si potrà svolgere. La scelta definitiva se farlo o meno spetta alla RAI.

Credo che non sarà un festival come quelli che abbiamo conosciuto finora, comunque vada ci saranno delle restrizioni. È evidente che è un momento di promozione del territorio importante e cercheremo di farlo al meglio.

Abbiamo messo a disposizione della RAI tutta la nostra task force epidemiologica. Abbiamo messo l’Asl 1, il direttore generale dott. Falco, a contatto con i vertici RAI. Sarà la legislazione nazionale a dire la sua”.

Condividi questo articolo: