Sanremo 2021: si chiude 71ª edizione. “Abbiamo fatto un mezzo miracolo”. “La macchina anti Covid ha funzionato. Su 5.800 tamponi solo 9 positivi”

Sanremo 2021

Termina la 71esima edizione del Festival di Sanremo, tra polemiche e tensioni, ma anche tra tanta musica e show.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Un’organizzazione straordinaria e molto coraggiosa.“. Con queste parole del Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri si chiude la 71esima edizione del Festival di Sanremo, tra polemiche e tensioni, ma anche tra tanta musica e show.

Sanremo 2021: si chiude 71ª edizione

Amadeus

Un Amadeus – ter? Ieri l’ho detto consapevolmente. avevamo già valutato questo con Fiorello, perché pensiamo, come ho detto, che questo sia un grande evento e quindi ci vuole l’energia, la forza, le idee per rendere merito a Sanremo. Ringrazio Salini per la proposta ma l’idea è quella di fermarci noi un attimo. Se la Rai lo desidera e il pubblico lo desidera ovviamente si ritrova l’energia, la voglia, l’idea, perché tutto nasce dall’idea. A Sanremo ci si lavora un anno ma questo Sanremo è come fossero stati due”. 

Alberto Biancheri, Sindaco di Sanremo

“Ieri sera riflettevo su tutto e mi sono reso conto che quello che è successo è stato un mezzo miracolo che abbiamo fatto qui a Sanremo.

Amadeus e Fiorello erano sul palco dell’Ariston con una galleria e una platea vuota, senza poter interagire con il pubblico. Un protocollo sanitario così complesso, vedere tutto questo: con il senno del poi, penso che abbiamo fatto un lavoro veramente straordinario e di questo voglio ringraziare in primis la Rai, Amadeus e Fiorello. E’ stata fatta un’organizzazione straordinaria e molto coraggiosa.

Anche per la città non è stato semplice. Sanremo sta attraversando un periodo difficile per il Covid e la crisi economica sta lottando per resistere, come tutto il resto d’Italia. In un contesto come questo portare un Festival in città, gestire, non avere idea di quanta gente sarebbe arrivata, evitare assembramenti, le preoccupazioni per voi e per tutti noi”.

Fiorello

“Fate un nuovo format: mettente Amadeus lì e lo massacrate. Ho letto addirittura la parola flop, ma cosa hanno visto? Ci sono dei numeri incredibili. Questa è stata l’esperienza più importante della mia vita. Me la porterò sempre dentro. Tanti colleghi comincia mi hanno chiamato esprimendo solidarietà. Chi fa il mio mestiere sa a cosa serve il pubblico, non è per l’ego, il pubblico ti guida, ti dice se stai andando bene, se devi andare più veloce o cambiare argomento. Senza sei in difficoltà. 

La battuta di ieri ‘spero che il prossimo Sanremo vada male’ era solo una battuta. L’uomo Fiorello dice ‘spero che vada benissimo, che sia pazzesco’ perché voglio godermi cinque serate bellissime. Tra amici ci siamo detti ‘Immagina se andassi sul palco a dire che spero che il prossimo festival vada malissimo e l’ho fatto davvero. La faccia di Amadeus è stata il mio premio”.

Claudio Fasulo, vicedirettore di Rai Uno

“La gara è stata rappresentativa del Festival, sul podio sono arrivati i preferiti delle cinque serate. Ermal il preferito dell’orchestra, Fedez del televoto e Maneskin dei giornalisti. 

Il protocollo anti Covid è stato preso come modello già da altre grandi aziende. Abbiamo organizzato un evento straordinario. Eravamo convinti dell’importanza simbolica di andare in onda. La macchina ha funzionato. Sono stati effettuati 5.800 tamponi e solo 9 sono risultati positivi all’antigienico, di cui 8 confermati dal molecolare. Ringrazio tutti, anche chi non voleva il Festival e che ora si sta appuntando delle medaglie sul petto”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!