San Lorenzo al Mare: la gattina “Codamozza” sbranata da un cane senza guinzaglio. “Era la nostra mascotte da 15 anni. Fatto grave”

Cronaca

Un episodio che ha scatenato l’indignazione e lo sgomento di residenti e commercianti che frequentano la zona.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Mimì” o “Codamozza”, la gattina mascotte del quartiere di via Roma a San Lorenzo al Mare, dove viveva da 15 anni, domenica scorsa, secondo quanto riportano alcuni testimoni, è stata aggredita da un cane lasciato senza guinzaglio e, per le gravi ferite riportate, è stata successivamente soppressa dal veterinario.

Un episodio che ha scatenato l’indignazione e lo sgomento di residenti e commercianti che frequentano la zona. Anche l’amministrazione comunale è intervenuta, unendosi al grido di denuncia dei cittadini e esortando i padroni dei cani a rispettare le regole.

San Lorenzo al Mare: la gattina “Codamozza” sbranata da un cane senza guinzaglio

“Lei è Mimì o Codamozza – ha scritto una cittadina sul gruppo Facebook “Sei di San Lorenzo al Mare se..”, pubblicando la foto della gatta – mascotte di via Roma e la gatta di quartiere da più di 15 anni a San Lorenzo al mare.

Domenica pomeriggio è stata praticamente sbranata da uno dei due cani lasciati liberi senza guinzaglio proprio lì dal campetto di via Roma. Il veterinario, per via delle ferite profonde, l’ha dovuta sopprimere. Ovviamente tengo a sottolineare che i cani vanno tenuti al guinzaglio. Durante il recupero del gatto i signori proprietari dei due cani si sono prontamente dileguati senza interessarsi minimamente e senza lasciare nomi e recapiti telefonici.

Tralasciando le spese sostenute per cercare di salvare la gatta e poi andata come è andata, l’arroganza con la quale il padrone del cane ha aggredito le persone presenti dando la colpa al gatto, tengo a ringraziare comunque i ragazzi che hanno provato ad aiutare la gatta cercando di prendere il cane nel mentre la rincorreva per attaccarla”.

Comune San Lorenzo al mare

“Riteniamo questo fatto estremamente grave – ha dichiarato l’amministrazione – e ci uniamo al grido di denuncia degli abitanti e degli esercenti di via Roma e di tutti coloro che, con buon senso e giudizio, si prendono cura degli animali.

Come amministrazione ci impegneremo sempre più multando comportamenti scorretti perché questi atti riprovevoli non sono tollerabili. I cani devono essere tenuti al guinzaglio”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!