Imperia: aumento canone demaniale, parla Marco Scajola. “Tassa vergognosa, Governo la sospenda”

Imperia Politica

Parla l’assessore regionale Scajola dopo lo sfogo della commerciante Monica Tondelli che si è vista recapitare un canone demaniale 5 volte superiore a quello del 2020.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Questa è una tassa vergognosa, come Regione abbiamo chiesto al Governo di sospendere immediatamente gli aumenti, ma non abbiamo ancora avuto risposta“. Così, a ImperiaPost, l’assessore regionale Marco Scajola in riferimento allo sfogo della commerciante imperiese Monica Tondelli che si è vista recapitare un canone demaniale cinque volte superiore a quello del 2020 (da 500 a 2.500 euro).

Un aumento dovuto al Decreto Agosto del Governo Conte che ha portato la soglia minima dei canoni demaniali marittimi da 362,90 a 2500 euro l’anno.

Imperia: aumento canone demaniale, interviene l’assessore regionale Scajola

“Nel dicembre scorso – dichiara ancora Marco Scajola – come Regioni, abbiamo adottato un documento, inviato al Governo Conte, con il quale chiedevamo di sospendere gli aumenti. Non abbiamo avuto nessuna risposta. Abbiamo fatto lo stesso con l’attuale Governo, in particolare con il Ministro al Turismo Garavaglia. 

Questa è una tassa vergognosa che mette in ginocchio una lunga serie di attività. Un aumento dei canoni demaniali, disposto dal Governo Conte e mantenuto dal Governo Draghi, solo per fare cassa sulla pelle della gente. 

Pretendiamo che il Governo torni indietro, c’è grande fermento da parte delle Regioni. Confidiamo in un ripensamento del Governo, ma al momento non è arrivata alcuna risposta confortante. 

In un momento di crisi come questo, in piena emergenza Covid, con bar e ristoranti che stanno cercando di rialzare la testa, questa tassa è una mazzata insostenibile. Speriamo che il Governo faccia un penso indietro e la sospenda”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!