Borghetto d’Arroscia: riaperto ponte collegamento con frazioni Ubaga e Montecalvo, crollato dopo alluvione scorso ottobre. “Opera importante per il territorio”/Foto e Video

Attualità Entroterra

I tecnici dell’ente hanno progettato una nuova struttura secondo criteri che garantiscono una maggiore sicurezza riguardo il rischio idrogeologico.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

È stato ricostruito e inaugurato nella mattinata di oggi, giovedì 13 maggio, il ponte che collega Borghetto d’Arroscia con le frazioni di Ubaga e Montecalvo. 

La struttura era stata in parte distrutta in seguito all’alluvione dello scorso ottobre

Il Ponte sul torrente Arroscia, finanziato dalla Regione con un contributo di 400 mila euro, è stata ripristinato grazie all’intervento della Provincia. I tecnici dell’ente hanno progettato una nuova struttura secondo criteri che garantiscono una maggiore sicurezza riguardo il rischio idrogeologico.

L’impianto, in cemento armato, è stato modificato: la campata collassata è stata ricostruita con un’ampiezza maggiore della precedente, consentendo così una maggiore portata di acqua in caso di alluvione. La lunghezza complessiva del ponte è di circa 80 metri e la larghezza è rimasta quella originaria, di 6,50 metri. I lavori sono stati compiuti dalla ditta incaricata, la srl Manfredi Sebastiano di Pieve di Teco.

Domenico Abbo – presidente della Provincia

“È uno dei primi interventi che andiamo a completare in valle Arroscia, dopo aver completato quelle urgenze necessarie in Valle Argentina, per dare sfogo alle popolazioni di quella parte del territorio.

È un’opera importante, è stato realizzato con criteri per poter permettere un maggior flusso di acqua, qualora dovessero ripetersi casi particolari di alluvione.

Un’opera definitiva che permette a queste frazioni di poter arrivare in sicurezza dalle loro parti.

È il segno che la Provincia, soprattutto quando si tratta di emergenze di dover intervenire con efficienze e con prontezza, l‘ente è a disposizione ed è importante”.

Un intervento ampliando lo spazio sottostante il ponte, realizzato da un’impresa del territorio

“Noi in tutte le assegnazioni delle opere di somma urgenza che abbiamo fatto successivamente al 2-3 di ottobre, abbiamo privilegiato le nostre aziende che sono sul posto. Hanno le strutture e le capacità per farlo.

Anche la nostra dirigenza, i nostri uffici, tendono a fare queste scelte che mi sembrano coerenti”.

Ci sono ancora tanti comuni che stanno aspettando?

“Noi i lavori li stiamo facendo ben oltre i fondi che ci sono stati assegnati.

C’è stato un appello da parte mia, ho avuto risposta anche da parte di Curcio, il presidente della Protezione Civile nazionale, che ci ha assicurato che verranno erogati anche i fondi successivi.

È la prima volta che ci troviamo in una situazione di questo genere, dove alla somma urgenza non c’è il corrispondente finanziamento, ma si procede a lotti.

Ci sono stati tanti problemi, tutta la vicenda Covid che molto probabilmente ha influito anche su questo. Sono fiducioso, sono in forte contatto con il Ministro Orlando di mantenere alta l’attenzione su questa necessità.

Sono soprattutto i comuni che sono in difficoltà, hanno meno liquidità e meno cassa. Stanno lavorando e giustamente devono essere ristorati con i fondi che hanno impegnato”.

Ricostruito il ponte di Borghetto d’Arroscia: l’inaugurazione con il taglio del nastro


Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!