Imperia: l’area giochi inclusiva al Parco Urbano è realtà, La Giraffa a Rotelle firma convenzione. “Immensa gioia, sarà un punto di riferimento per tutti” / Foto e video

Attualità Imperia

È ufficiale. Dopo mesi di lavoro e impegno, l’Associazione La Giraffa a Rotelle, tramite la presidente Michela Aloigi, ha firmato la convenzione con il Comune di Imperia per la concessione in comodato d’uso gratuito di una porzione del parco urbano dove sorgerà un’area gioco inclusiva.

Una grande notizia per tutta la città e soprattutto per i bambini e i ragazzi con disabilità che potranno avere finalmente un luogo dove condividere con i coetanei momenti di spensieratezza e di gioco.

La firma è avvenuta nella mattinata di oggi davanti alla sede del Genio Civile in viale Matteotti.

Imperia: l’area giochi inclusiva al Parco Urbano sarà realtà, firmata la convenzione

Finalmente è arrivato il giorno della firma. Quali sono le emozioni?

“Le emozioni sono grandissime. Sta cominciando a realizzarsi un nostro importante sogno. Quello di attrezzare il pezzettino di verde che ci ha dato il Comune di Imperia.

Non ci saranno i soliti giochi, tipo scivoli e altalene, ci saranno giochi adatti a tutti, giochi sensoriali che facciano sia divertire e permettano a tutti i bambini di stare insieme.

Sono mesi che aspettavo questo momento e sono emozionata. È un momento storico per la nostra associazione”.

Cosa prevede la Convenzione?

“Abbiamo il pezzettino di parco in comodato d’uso gratuito. Tutto quello che riguarda il parco, come ad esempio la pulizia, è a carico dell’associazione.

Noi abbiamo modo di potercelo gestire come vogliamo. La convenzione dura un anno, rinnovabile per altri due.

Il passo è grande, sono alte le spese, l’impegno che ci mettiamo. Noi siamo una associazione di volontariato.

Spero che il Comune e i cittadini ci possano venire incontro per la realizzazione di questo sogno”.

La firma è stata fatta fuori, come mai?

“Questo è una nota brutta. Non funziona il montascale, quindi siamo in mezzo alla strada a firmare.

La tematica delle barriere architettoniche è ancora un’urgenza. Non riusciamo a far entrare nella testa di tutte le istituzioni, che ci sono leggi che vanno rispettate.

In tutti i luoghi pubblici ci deve essere l’accessibilità. Sono leggi dell’86. Vediamo di smettere di stare in mezzo alla strada”.

Quando sarà pronta l’area al Parco Urbano?

“Non posso dire una data, però spero prestissimo. Per quel che riguarda il nostro impegno, è prestissimo”.