Ospedale Imperia: Asl chiude reparto medicina Donne, sindacati lanciano l’allarme. “Rischia di implodere il Pronto Soccorso”

Attualità Imperia

L’Asl 1 Imperiese, come anticipato ieri dal nostro giornale, ha deciso di chiudere il reparto di Medicina Donne dell’Ospedale di Imperia nell’ambito della riorganizzazione estiva. La conferma arriva dai Sindacati, Cgil e Cisl, Alessandro Petrini e Nico Zanchi.

Imperia: Asl chiude Medicina Donne, l’allarme dei sindacati

“Si passa da due reparti di Medicina, Uomini e Donne, da 23 e 20 posti letto, a un solo reparto con 27 posti letto. La matematica non è un’opinione, si perdono 18 posti letto e l’Asl non può sostenere il contrario – tuonano i sindacati – Giustificarsi sostenendo di voler rinforzare altri reparti non rende meno grave la perdita dei posti letto. Chiediamo un incontro alla direzione generale per fare chiarezza su questa situazione e anche sull’Ospedale di Bordighera, che è un grosso punto interrogativo”.
“Siamo stati convocati ieri mattina, per le 9.30 – proseguono i sindacati – Una riunione molto rapida in cui ci è stata comunicato la chiusura del reparto Donne, con il passaggio a un unico reparto di Medicina. Noi chiediamo chiarezza soprattutto per il futuro, perché decisioni simili, definite dall’azienda temporanee, erano già state adottate per reparti come Spcr e Chirurgia Vascolare, poi mai più riaperti.
Per il reparto di Medicina dell’Ospedale di Imperia sarebbe un duro colpo. Togliere 18 posti letto a un reparto dove vengono ricoverati la maggior parte dei pazienti provenienti dal Pronto Soccorso rischia di far implodere il Pronto Soccorso, già allo stremo.
Il personale sanitario è stanco di essere spostato continuamente da un reparto all’altro. Chiediamo un incontro il più velocemente possibile con la direzione sanitaria”.