Capacità amministrativa: Comune di Imperia tra i peggiori d’Italia secondo la Fondazione Etica

Attualità Imperia

L’indagine è basata su parametri forniti dagli stessi Comuni, bilancio, governance, personale, servizi, appalti e ambiente, poi rielaborati dalla Fondazione.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Uno studio della Fondazione Etica sulla capacità amministrativa dei 109 capoluoghi di provincia, pubblicato domenica scorsa sul Corriere della Sera, boccia il Comune di Imperia.

Capacità amministrazione: Comune di Imperia bocciato

L’indagine, basata su parametri forniti dagli stessi Comuni, bilancio, governance, personale, servizi, appalti e ambiente, e rielaborati dalla Fondazione, ha portato alla stesura di una classifica con un punteggio massimo di 100. Imperia, con appena 38 punti, è finita nella fascia rossa, quella dei peggiori Comuni capoluogo d’Italia, l’unica di tutto il Nord in questa poco invidiabile classifica.

Per la cronaca, il Comune migliore d’Italia è risultato essere Reggio Emilia, con 77 punti, seguito da Prato, con 74, e Bologna, con 73. Il primo Comune ligure in graduatoria è Genova, con 59punti. A chiudere la classifica, invece, Rieti, con 24 punti, Chieti, con 19, e Agrigento, con 14.

Secondo quanto riferito da Fondazione Etica, lo studio avrebbe principalmente l’obiettivo di porsi come strumento utile alle amministrazioni comunali per gestire al meglio i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!