Spaccio di droga e resistenza: 18enne arrestato dalla Polizia

Cronaca

Il giovane si trovava già agli arresti domiciliari per il coinvolgimento in una serie di furti di ciclomotori commessi tra Ventimiglia, Sanremo e Imperia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

La Polizia di Sanremo nel pomeriggio di ieri, 19 novembre, ha tratto in arresto A.C., sanremese di 18 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Sanremo: 18enne arrestato per spaccio

Il giovane si trovava già agli arresti domiciliari in quanto, nelle settimane precedenti, si era reso responsabile di diversi reati contro il patrimonio; in particolare era emerso il suo coinvolgimento in una serie di furti di ciclomotori commessi tra Ventimiglia, Sanremo e Imperia.

Durante un controllo presso il suo domicilio, gli uomini della Sezione Investigativa notavano un grande stato di agitazione sia da parte del giovane che dei suoi familiari. Tale atteggiamento ostile e il continuo ostacolo frapposto all’attività di polizia, induceva gli operanti ad approfondire il controllo e procedere ad una perquisizione domiciliare dell’alloggio occupato dal giovane; al termine del controllo veniva ritrovato, nascosta tra le doghe del letto, sostanza stupefacente pari circa a 20 gr di marjiuana suddivisa già in 15 involucri, oltre a materiale ed altri indizi che facevano supporre una possibile attività di spaccio.

Il giovane, messo di fronte all’evidenza dei fatti ed al sequestro dello stupefacente, continuava ad impedire con forza agli agenti di ultimare la propria attività, spingendoli e apostrofandoli con parole ingiuriose al punto da integrare una vera e propria resistenza a pubblico ufficiale. Per tale motivo, lo stesso veniva tratto in arresto per la detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per resistenza e posto a disposizione dell’AG per la celebrazione del giudizio direttissimo.

All’esito dello stesso, l’arresto veniva convalidato e il giudice disponeva l’applicazione della misura degli arresti domiciliari, in attesa della successiva udienza.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!