Imperia: caos drive tamponi, il Comune corre ai ripari. Modificati gli orari, in campo la Protezione Civile/Ecco cosa cambia

Attualità Imperia

Pare aver colpito nel segno l’editoriale di ImperiaPost sulla latitanza delle istituzioni nel porre rimedio ai disagi che da settimane vivono gli utenti che si recano a effettuare i tamponi, tra attese di ore e nessuna assistenza.

Come preannunciato questa mattina ai microfoni di ImperiaPost da Marco Mangia (presidente di Go Imperia), durante la distribuzione di acqua e cracker organizzata dal nostro giornale, oggi si è un riunito un tavolo di lavoro, convocato dal sindaco Claudio Scajola, che ha visto il coinvolgimento dell‘Amministrazione Comunale, della locale ASL e della GO Imperia per affrontare le problematiche inerenti il punto tamponi sul Molo San Lazzaro.

Una riunione finalizzata a individuare, finalmente, una serie di iniziative per migliorare le condizioni di attesa degli utenti e diminuire i tempi il più possibile.

Imperia: caos drive tamponi, il Comune corre ai ripari

Al fine di ridurre i tempi e migliorare le condizioni di attesa, si è stabilito quanto segue:

  • le attività inizieranno alle ore 7 anziché alle ore 8 e termineranno alle ore 13.00;
  • il personale ASL sul posto sarà impiegato esclusivamente nell’effettuazione dei test, mentre l’attività di caricamento dei dati sarà svolto da personale aggiuntivo messo a disposizione da GO Imperia. In questo modo sarà possibile raddoppiare il numero di utenti tamponati in contemporanea;
  • sul fronte della viabilità interna al Molo, sarà implementata la cartellonistica e saranno costantemente presenti sul posto un agente della Polizia Municipale e un ausiliario del traffico, al fine di regolare la presenza delle auto e garantire l’accesso al porto;
  • i servizi igienici presenti sul Molo saranno aperti e igienizzati con cadenza oraria da personale dedicato, al fine di garantire una fruzione degli stessi in massima sicurezza;
  • i volontari della Protezione Civile saranno presenti sul posto per offrire assistenza alle persone in attesa, anche attraverso la distribuzione di bottigliette d’acqua.

Le nuove disposizioni prenderanno il via già da domani, sabato 8 gennaio 2021.

“Nonostante il grande sforzo del personale ASL, che ringrazio per l’impegno costante, anche nella nostra città si sono manifestate, così come nel resto d’Italia, gravi criticità legate alla nuova ondata – dichiara il sindaco Claudio ScajolaHo deciso dunque di convocare questo incontro per analizzare le difficoltà emerse e mettere in campo ogni azione utile.

Da domani affiancheremo l’ASL con nostro personale e confidiamo che questo possa permettere di ridurre i tempi e migliorare l’attesa delle persone. Desidero ringraziare il Direttore Generale Silvio Falco e tutta l’Asl che, insieme alla GO Imperia, hanno manifestato la massima collaborazione per giungere alle modifiche previste”.

Imperia: caos tamponi, parla Marco Mangia (presidente Go Imperia)

Il Presidente della Go Imperia Marco Mangia risponde ai microfoni di ImperiaPost, durante l’iniziativa simbolica, organizzata dai nostri inviati, di distribuzione di acqua e cracker agli utenti in coda da ore al molo Pastorelli in attesa del proprio turno per effettuare il tampone Covid.

“Distribuzione di acqua e cibo? Lo faremo. Lo farà il Comune. Abbiamo fatto una riunione questa mattina alle 9 e ne facciamo un’altra a mezzogiorno per risolvere il problema. Ci sarà qualcuno che distribuirà beni di prima necessità. I bagni sono aperti e rimarranno aperti, uno dedicato agli utenti in coda per i tamponi e uno per gli utenti del porto.

Perchè ci abbiamo messo tanto? Perchè sono tante le strutture che si devono mettere d’accordo. Verranno raddoppiati i sanitari che effettuano i tamponi noi daremo un ausilio dal punto di vista amministrativo per sostituire il personale sanitario che al momento sta svolgendo compiti amministrativi e che quindi è sprecato. Da parte della Go Imperia c’è la massima collaborazione come c’è sempre stata”.

Intervista a Marco Mangia al minuto 10.50: