Imperia: si abbassa i pantaloni e importuna una ragazza, 31enne condannato a 1 anno e 6 mesi / La sentenza

Giudiziaria Imperia

Un anno e sei mesi di carcere. Questa la sentenza pronunciata, in Tribunale a Imperia, dal collegio composto dai Giudici Laura Russo Francesca Minieri Antonio Romano (Pm Paola Marrali), che vedeva sul banco degli imputati un 31enne accusato di violenza sessuale. Vittima degli abusi una coetanea, teatro dei fatti Ventimiglia.

Imperia: importuna una coetanea, 31enne condannato per violenza sessuale

Secondo quanto ricostruito, il 31enne, il 18 maggio scorso, in pieno lockdown, stava percorrendo a piedi la Statale 20, a Ventimiglia, quando nel tragitto avrebbe incontrato una coetanea che nel frattempo stava raggiungendo la propria abitazione a piedi.

Il giovane si sarebbe frapposto alla ragazza e avrebbe iniziato a importunare la vittima, sino a sbottonarsi i pantaloni, mostrando le nudità, e strusciandosi. La 31enne sarebbe riuscita a divincolarsi, trovando riparo da un vicino carrozziere. In stato di shock, venne soccorsa da un’ambulanza. Il successivo intervento delle forze dell’ordine e le conseguenti indagini hanno portato al processo per l’aggressore, difeso dall’avvocato Sonia Glorio del Foro di Imperia.

Durante la scorsa udienza, il Pm aveva chiesto tre anni di carcere per l’imputato. La difesa aveva chiesto il minimo della pena, in quanto l’imputato incensurato e con disturbi di personalità, come emerso dalle perizie.

I Giudici hanno condannato il 31enne a un anno e sei mesi di carcere.