Imperia: appalto rifiuti, ritardi nell’attivazione delle nuove isole ecologiche. “A giorni la riunione per stabilire cronoprogramma definitivo”

Attualità Imperia

Sarebbero dovute entrare in funzione a gennaio 2022, ma, al 20 del mese, non ci sono ancora novità sulle nuove Isole Ecologiche Automatizzate (ISECO), le attrezzature che sostituiranno i mastelli nei centri cittadini nell’ambito del conferimento dei rifiuti.

Installate nei mesi di novembre e dicembre scorsi, infatti, le nuove isole ecologiche sono attualmente ancora sigillate.

A giorni è attesa una riunione specifica durante la quale sarà messo a punto il cronoprogramma definitivo.

Imperia: rifiuti, isole ecologiche automatizzate ancora sigillate. Atteso il cronoprogramma definitivo

Secondo quanto annunciato lo scorso ottobre dall’amministrazione e come previsto dal nuovo capitolato d’appalto del servizio rifiuti affidato alla De Vizia Transfer, dopo l’installazione, sarebbe dovuta iniziare una sperimentazione su alcune attrezzature centrali per permettere, a partire da gennaio 2022, l’entrata in funzione di tutte le utenze interessate.

Ad oggi, però, le ISECO sono ancora sigillate in attesa dell’avvio della nuova modalità di conferimento e non risulta che sia iniziata la distribuzione ai cittadini del materiale necessario per l’utilizzo (come le eco-card).

A giorni è attesa una riunione specifica durante la quale sarà messo a punto il cronoprogramma definitivo.

“In questi giorni è in programma una riunione su questo tema – spiega l‘assessore Laura Gandolfo a ImperiaPost – durante la quale verrà messo a punto il cronoprogramma definitivo sull’avvio del nuovo sistema che verrà comunicato a tutti i cittadini. Essendo un importante cambiamento sarà necessario porre molta attenzione alla comunicazione e all’informazione”.