Imperia: “Tracce di sangue e segni di trascinamento”. Paura per i cinghiali alle ex Ferriere, la denuncia dell’Accademia Kronos/Il caso

Attualità Imperia

C’è preoccupazione per le sorti dei cinghiali che, ormai da mesi, vengono avvistati nell’area delle ex Ferriere. A sollevare i timori il presidente dell’Accademia Kronos Vittorio Falchi.

Imperia: cinghiali, i timori dell’Accademia Kronos

Secondo quanto denunciato da Falchi, infatti, a poca distanza da dove la scorsa settimana era stata trovata lacoda mozzata di una gatta, sarebbero state trovate tracce di sangue e segni di trascinamento di un corpo. Il timore è che qualcuno possa aver fatto del mare ai cinghiali.

“Era l’ultimo dei piccoli cinghiali che con la loro mamma vivevano nell’ampia zona parallela al Lungomare A. Vespucci, in prossimità del torrente – scrive Falchi – Sbucava all’improviso dai cespugli e molti passanti si fermavano divertiti ad ammirarlo, qualcuno gli offirva un po’ di cibo. Inoffensivo e quasi domestico si avvicinava ai gatti, numerosi nella zona, senza dimostrare alcun atteggiamento aggressivo. Ora, vicino agli arbusti che lo avevano ospitato non sono rimaste che tracce di sangue e segni di trascinamento del corpo. Ci chiediamo chi, e sopratutto per quale ragione, abbia voluto compiere un atto di barbarie nei confronti di un animale innocuo che purtroppo aveva imparato a fidarsi degli umani”.