Imperia, rifiuti: disservizi nuove Iseco, la replica della De Vizia. “Causati dagli utenti, con scorretti conferimenti. Atti di inciviltà al vaglio delle telecamere”

Attualità Imperia

“In merito ad alcuni disservizi relativi al nuovo sistema di conferimento rifiuti mediante le isole informatizzate Iseco, si precisa che determinati malfunzionamenti temporanei sono stati causati dallo scorretto utilizzo da parte di alcuni utenti nell’atto di conferire il rifiuto secco indifferenziato – Queste le parole della De Vizia, in merito ai presunti malfunzionamenti del nuovo servizio di raccolta rifiuti tramite le ISECO (Isole Ecologiche Atomatizzate) che ha preso il via in maniera definitiva a Oneglia da pochi giorni.

Imperia: disservizi ISECO, la replica della De Vizia

“Infatti, lo sportello (bocca volumetrica) è dimensionato per conferire un volume di rifiuto secco di 40 litri, pari al volume del vecchio mastello, diversamente dagli altri sportelli che invece non hanno limitazioni.

Molti utenti insistono nel conferire rifiuti di volumetria molto superiore a quella consentita, come i classici “sacchi neri” da 100 litri: questo comporta lo sforzo del sistema di chiusura che fa intervenire il fusibile di protezione con conseguente blocco di tutta la batteria a tutela degli utenti e delle stesse isole.

Per venire incontro alle esigenze emerse, ogni utente avrà 2 possibilità di conferimento del rifiuto secco per giorno di calendario. Per conferire correttamente, si invitano pertanto i cittadini a organizzarsi con due sacchetti di volume consentito evitando così di sforzare il meccanismo e provocare rotture.

Si precisa altresì che il personale operativo De Vizia è intervenuto tempestivamente per ripristinare la funzionalità dell’isola.

Si specifica che i sacchi visibili nelle immagini pubblicate non sono da collegare al malfunzionamento ma a veri e propri comportamenti incivili. I filmati sono attualmente al vaglio degli Organi di Controllo per i provvedimenti del caso”.