Taggia: bomba nel torrente Argentina, a Imperia incontro su viabilità. “Chiesto ad Autostrada dei Fiori l’esenzione del pedaggio” /Foto e Video

Attualità Imperia

Ancora una riunione questa mattina a Imperia, presso la Sala dei Comuni della Provincia, per quel che riguarda le attività connesse alla gestione e alla bonifica della bomba d’aereo da 1000 libbre rinvenuta durante i lavori di pulizia dell’alveo del torrente Argentina, nel comune di Arma di Taggia.

Taggia: bomba nel torrente Argentina, summit sulla viabilità a Imperia

Tema dell’incontro di oggi la viabilità. Secondo quanto trapela, il casello autostradale rimarrà aperto sia in ingresso che in uscita, ma con delle limitazioni sui carichi e con una viabilità alternativa. 

Durante la seduta, il sindaco di Riva Ligure, Giorgio Giuffra, di comune accordo con il sindaco di Taggia, hanno chiesto all’Autostrada dei Fiori l’esenzione del pedaggio tra i caselli di Imperia Ovest e Sanremo. 

Giorgio Giuffra, sindaco di Riva Ligure

“Abbiamo definito il piano di evacuazione e il piano della viabilità annesso a questo importante ed esigente piano che ci vedrà tutti collaborare nella giornata di domenica. Siamo a buon punto.

Domani faremo la dovuta presentazione assieme al sindaco di Taggia e sua eccellenza il Prefetto.

Quando la squadra lavora tutta per lo stesso risultato, l’obiettivo ci auguriamo possa essere quello della vittoria”.

L’autostrada sarà aperta?

“Il casello dovrebbe rimanere aperto sia in ingresso che in uscita, evidente tutte le maggiori informazioni verranno date in conferenza stampa in quanto ci potrebbe essere una limitazione sui carichi e soprattutto sui percorsi da fare una volta usciti dall’autostrada.

Unitamente al sindaco Conio abbiamo chiesto ancora una volta l’opportunità di usufruire del pedaggio gratuito tra Imperia Ovest e Sanremo. Credo che sia un bel segnale che Autostrada dei Fiori può dare in questo momento di disagio per i cittadini.

L’Aurelia è l’arteria principale, e nel tratto tra Imperia e Taggia non c’è l’Aurelia bis. Riteniamo che questa misura possa favorire anche gli abitanti della valle Argentina e nell’immediato entroterra.

Non hanno alternative, ci sarà una strada di mezza cornice che porterà a Pompeiana, poi da li è completamente agibile. Valuteremo il da farsi.

Ci auguriamo che l’Autostrada dei Fiori compatibilmente con quelle che sono anche le concessioni ministeriali, possa venire incontro alle nostre esigenze”.

Espedito Longobardi, vicesindaco di Taggia

“Questa mattina è stato confermato il quadro iniziale. Unica variazione è che ci sarà l’apertura dell’autostrada non solo in ingresso ma anche in uscita.

Questo per facilitare le operazioni dei mezzi e delle autorità che dovranno venire per gestire anche il posto operativo che viene confermato a Taggia.

Lo svincolo autostradale sarà aperto anche in uscita, con la possibilità di defluire saltato da via Periane. Ci saranno delle indicazioni da parte del personale dell’autostrada per gestire il flusso delle macchine.

Questa è stata una variante che questa mattina è stata avallata, per chi deve venire da Imperia, come autorità, Polizia, funzionari e sua eccellenza il Prefetto, per evitare di farli fare dei giri articolati”.