Edilcantieri: spunta anche l’acquisto di un magazzino dal Comune di Imperia. Gli atti al vaglio della Procura

Attualità Imperia

Emergono ulteriori nuovi dettagli sull’inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica di Imperia che ha portato agli arresti, per presunte tangenti nell’ambito dell’assegnazione di appalti pubblici, di Vincenzo Speranza, titolare di Edilcantieri, del fratello Gaetano, ex Carabiniere, e dell’ormai ex Sindaco di Aurigo e consigliere provinciale Luigino Dellerba.

Tra le pratiche finite nel mirino della Procura c’è anche quella che riguarda la cessione, da parte del Comune di Imperia, a Edilcantieri, di un magazzino di 63 mq da ristrutturare, sito in Viale Matteotti, a fianco dei giardini Martiri delle Foibe, poi trasformato in abitazione e ceduto a un altro soggetto privato.

Imperia: Comune, nel mirino della Procura anche la cessione di un magazzino a Edilcantieri

Nel dettaglio, il Comune di Imperia ha ceduto il magazzino, che figurava nell’elenco dei beni da alienare, a Edilcantieri nel settembre del 2020. L‘ultima asta pubblica, prima della data di compravendita, è del settembre 2019, con prezzo del magazzino sceso da 32 mila a 18 mila euro rispetto all’incanto precedente (aprile 2019).  Dopo la pausa forzata causa Covid l’asta successiva di cui si ha contezza sull’albo pretorio del Comune di Imperia è del marzo 2021 e tra i beni in vendita non c’è il magazzino di Viale Matteotti. L’immobile è stato ceduto, come precisato dal Comune di Imperia, nell’ambito dell’asta del settembre 2019 (e non, dunque, a trattiva privata come erroneamente riportato dal nostro giornale. Entrambe risultano comunque, va detto, procedure corrette dal punto di vista amministrativo). A quale prezzo? Sul sito del Comune di Imperia non si trovano comunicazioni ufficiali.

L’impresa di Vincenzo Speranza ha eseguito i lavori (inizio lavori 18 febbraio 2021, fine lavori 17 maggio 2021) e chiesto e ottenuto la variazione della destinazione d’uso, da magazzino a abitazione, il 3 maggio del 2021. Il 27 maggio Edilcantieri ha ceduto l’‘abitazione, ristrutturata, a un privato.

L’intera procedura, che, va precisato, non presenta, nei vari passaggi amministrativi, irregolarità, è sotto la lente di ingrandimento della Procura della Repubblica nell’ambito delle verifiche approfondite dei rapporti tra Comune di Imperia e Edilcantieri. Oltre alla cessione del magazzino, gli inquirenti hanno attenzionato anche gli atti relativi all’affidamento, all’impresa di Vincenzo Speranza, di svariati appalti sottosoglia e al deposito dei nuovi cassonetti dei rifiuti in un’area di proprietà della ditta con sede in via De Sonnaz.