Calcio Eccellenza: Imperia, parla la dirigenza. “Presenteremo domanda di ripescaggio. Stiamo allestendo una squadra competitiva”

Sport

L’Imperia Calcio, quest’anno ai nastri di parenza del campionato di Eccellenza dopo la disastrosa scorsa stagione terminata con la retrocessione, dopo l’annuncio del nuovo allenatore, Alessandro Lupo, annuncia anche, tramite la propria pagina Facebook,  la domanda di ripescaggio in serie D. 

Calcio Eccellenza: Imperia, pronta la domanda di ripescaggio in Serie D

Fabrizio Gramondo

“Il primo obiettivo è presentare domanda di ripescaggio. Stiamo preparando la documentazione necessaria, perché i tempi prevedono di poterla presentare entro venerdì 8 luglio. E’ nostra intenzione presentarla qualche giorno prima. La nostra volontà è quella di chiudere e di cancellare una stagione, quella scorsa, terribile, sia sotto il profilo umano che sportivo, e ripartire, ricominciando da zero

Pensiamo di aver fatto una scelta importante con il mister, protagonista negli ultimi anni con la promozione dall’Eccellenza alla serie D e un campionato di serie D importante, con una salvezza tranquilla. Lo staff tecnico sta lavorando insieme al mister per allestire una squadra che noi riteniamo sia competitiva e valida. Noi oggi siamo in Eccellenza e ragioniamo in questo senso, poi se arriverà il ripescaggio adegueremo la squadra alla nuova realtà”.

Daniele Ciccione

“C’è grande volontà di rivalsa. Abbiamo fatto un’annata bruttissima l’anno scorso. Vogliamo chiedere scusa ai tifosi che ci hanno seguito per tutta la stagione. Pensiamo di essere in grado di allestire una squadra all’altezza del nome dell’Imperia. Stadio Ciccione? Il pubblico è encomiabile, c’è sempre stato nonostante i risultati. Hanno sempre incitato la squadra dal primo all’ultimo minuto. Possiamo dire chapeau a loro e scusateci. 

E’ fondamentale la collaborazione con le famiglie Minasso e Del Gratta. Noi siamo contenti di aver riconfermato questa sinergia, con una società, la Srl, composta dal presidente Gramondo, dal sottoscritto e dal vicepresidente Fabio Ramoino, il direttore sportivo Pino Fava e Marcella Golizio che rappresenta la famiglia Minasso.

Pino Fava

“Il primo acquisto che abbiamo fatto quest’anno è quello del preparatore atletico perché riteniamo che lo scorso anno sotto questo profilo abbiamo avuto dei problemi durante la stagione. Si tratta del professor Roberto Santoro, che ha un’esperienza nel mondo del calcio da molti anni. Tutti ne parlano molto bene e quindi affideremo a lui tutto quello che riguarda il dicorso della preparazione atletica. 

Come secondo di Mister Lupo ci sarà Lazzaro Cannicchiaro e a completare lo staff tecnico l’unico riconfermato che è Gianni Minori come preparatore dei portieri. Stiamo lavorando anche sullo staff sanitario, ci saranno due fisioterapisti che saranno sempe presenti sia durante gli allenamenti che durante le partite, in casa e in trasferta. Abbiamo già organizzato un ritiro, indipendentemente dalla categoria. Partiremo lunedì 27 luglio e fino al 2 agosto saremo a Ormea per fare una settimana di lavoro atletico, con doppie sedute tutti i giorni. In più servirà anche per fare amalgama tra i tanti giocatori nuovi.  

La nostra scelta è stata, quest’anno, quella di dare priorità ai giocatori del territorio, in modo tale che sentano di più la maglia, a differenza dell’anno scorso dove magari tanti giocatori che arrivavano da fuori hanno sentito meno il peso della maglia. Quest’anno partiamo con un gruppo di giocatori residenti in provincia di Imperia o in quella di Savona. 

Le riconferme? Il capitano Giglio. Siamo voluti ripartire da lui per dare un segnale e avere un simbolo che rappresenti l’Imperia, con l’uomo del record delle presenze. Abbiamo riconfermato Bova, come portiere. Classe 2022, è un portiere, un under, che lo scorso anno tutte le volte che è stato chiamato in causa si è sempre fatto trovare pronto. Punteremo sui nostra giovani, Fatnassi, Morchio e Minasso, che se saremo in Serie D farà ancora parte della categoria Under, come 2001, ultimo anno, mentre se dovessimo essere in Eccellenza, farà già parte del gruppo Over. 

Abbiamo tentato in tutti i modi di trattenere Cassata, ma purtroppo era molto difficile, perché ha avuto tantissime richieste. Come voi sapete nel mondo del calcio la riconoscenza non è all’ordine del giorno.

Stiamo ragionando sul discorso di Vaccarezza secondo portiere e valuteremo con Gianni Minori e il mister il da farsi. Abbiamo parlato anche con Virga, che ha dei problemi di lavoro. Non si aggregherà subito alla squadra, ma una volta risolti i problemi lavorativi si aggregherà, probabilmente quando rientreremo dal ritiro.

Stiamo costruendo una squadra con giocatori che possano giocare sia in Eccellenza che in serie D. Molti giocatori in Eccellenza possono essere considerati un lusso. Nell’eventualità, come noi speriamo, di essere ripescati in D, andremo a ritoccare con un paio di innesti importanti quella rosa che stiamo andando a compltare giorno dopo giorno”.