A10: auto cappottata a San Bartolomeo al Mare, ferita 30enne. Interviene il Sappe. “Solo grazie all’intervento della Polizia penitenziaria si è riusciti a salvare la donna”

Provincia

Michele Lorenzo, segretario per la Liguria del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, interviene con una nota stampa in merito all’incidente stradale, avvenuto nel pomeriggio di ieri giovedì 18 agosto, sull’autostrada A10.

Secondo quanto ricostruito, un’auto, guidata da una donna, si è ribaltata all’interno di una galleria, nel tratto tra le uscite di San Bartolomeo al Mare e Imperia Est, in direzione Ventimiglia.

Auto capottata in autostrada: l’intervento del Sappe

“Un mezzo della Polizia Penitenziaria, che stava transitando, si è immediatamente attivato, con il personale che era a bordo, per segnalare che il mezzo era in panne e per prestare i primi soccorsi.

Solo grazie al pronto intervento dei nostri colleghi, dunque, si è potuto salvare una giovane vita.

Da evidenziare che i poliziotti penitenziari hanno rischiato grosso considerato che il punto interessato è un’arteria con un folto flusso di autoveicoli e autotreni, per cui hanno messo in serio pericolo la propria vita per salvare la donna”, aggiunge Donato Capece. Il segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, il primo e più rappresentativo dei Baschi Azzurri, evidenzia che “solo grazie all’intervento della Polizia penitenziaria si è riusciti a salvare la donna.

Mi auguro che l’Amministrazione penitenziaria proponga ai poliziotti penitenziari intervenuti, una adeguata ricompensa a livello ministeriale.

Il SAPPE dice mille volte grazie ai poliziotti penitenziari in servizio, ai nostri poco conosciuti eroi del quotidiano, per quello che fanno ogni giorno nelle carceri italiane a rappresentare lo Stato con professionalità, abnegazione, umanità per garantire ordine e sicurezza ed anche per gli interventi quotidiani sulle strade del Paese in servizio di Polizia stradale mentre assolvono ai compiti istituzionali del Corpo”.