Molini di Triora: da lunedì 24 ottobre via i lavori per il posizionamento del ponte sul Rio Gavano. “890mila euro stanziati da regione per ripristino complessivo viabilità”

Provincia

Prenderanno il via lunedì 24 ottobre i lavori il posizionamento del nuovo ponte sul rio Gavano nel Comune di Molini di Triora che era stato spazzato via dalla furia del torrente nel corso dell’alluvione dell’ottobre 2020.

Molini di Triora: da lunedì 24 ottobre via i lavori per il posizionamento del ponte sul Rio Gavano

Lo ha comunicato l’assessore alla Protezione civile e alle Infrastrutture della Regione Liguria Giacomo Giampedrone nel corso del sopralluogo effettuato questa mattina ai lavori per il ripristino della viabilità della zona, insieme al vicesindaco di Molini di Triora Danilo Marvaldi, all’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola e al senatore Gianni Berrino, ex assessore regionale.

Un’opera che si inserisce all’interno di un intervento complessivo del valore di 890mila euro, finanziati da Regione Liguria attraverso il fondo strategico e il fondo somme urgenze della Protezione Civile nazionale.

Dopo aver concluso il primo lotto, che comprendeva la ricostruzione della parte iniziale della strada che parte dalla provinciale SP 548 arriva fino al paese di Gavano, sono già partite le opere per il secondo lotto e da lunedì si procederà al terzo lotto con il posizionamento del ponte, una struttura che è già stata assemblata e che verrà collocata sul posto.

Entro la fine dell’anno gli abitanti della zona potranno spostarsi agevolmente con l’auto senza dover accedere all’abitato piedi.

“La Protezione civile regionale è a da sempre a fianco del territorio, dei Comuni e dei volontari non solo per sostenerli di fronte alle emergenze e ripristinare così le infrastrutture distrutte dal maltempo – ha ribadito l’assessore regionale Giacomo GiampedroneMa per programmare insieme tutti quegli interventi necessari alla prevenzione degli effetti del maltempo e a salvaguardare il territorio. Grazie agli investimenti e al lavoro la nostra Protezione civile è diventata un paradigma e un punto di riferimento per le altre regioni e così vogliamo continuare a fare nella convinzione che è vincente il lavoro di squadra sia nella Protezione civile che nelle Istituzioni”.

“Fondamentale per il prestigio del territorio – commenta l’assessore all’Urbanistica Marco Scajolal’apertura di una nuova sede di Protezione civile è certamente un segnale importante. È forte il legame tra Regione Liguria ed il territorio che deve essere monitorato, messo in sicurezza, per poi poter lavorare insieme alle amministrazioni comunali per pianificare, riqualificare e rilanciare una zona di straordinaria della nostra Liguria”

“Ringraziamo Regione Liguria e in particolare l’assessore Giampedrone e i tecnici del Dipartimento per la vicinanza continua e il supporto dimostrato fin dal primo momento – ha detto il vicesindaco di Molini di Triora Danilo MarvaldiSi tratta di un’opera molto attesa dagli abitanti della frazione e dal comune per restituire la viabilità alla zona e consentire ai cittadini di poter accedere al paese in sicurezza”.

Concluso il sopralluogo, gli assessori Giampedrone e Scajola insieme al senatore Berrino e al vicesindaco Marvaldi si sono recati a Molini di Triora per l’inaugurazione della nuova sede della Protezione civile dell’Unione dei Comuni di Valle Armea e Argentina in via Nuova.