Imperia: caso Bassetti, nuovo sit in di protesta davanti al Tribunale. “La legge, due pesi e due misure”/ Le immagini

Provincia

Nuovo sit in di protesta, ieri mattina, 30 novembre, davanti al Tribunale di Imperia, da parte degli attivisti del gruppo “Pecora Nera”, facente parte del Comitato di Liberazione Nazionale. Il gruppo ha aderito all’iniziativa “Duran Adam” fondata sulla protesta silenziosa e la disobbedienza civile.

Imperia: protesta silenziosa davanti al Tribunale

Il sit-in, che fa seguito a quello del 22 novembre scorso, scaturisce da quanto accaduto a Sanremo lo scorso ottobre, quando il medico infettivologo Matteo Bassetti venne contestato durante la visita al Casinò in merito alla linea intrapresa sul Covid e sull’uso dei vaccini.

“Sono stato denunciato per minacce gravi da Bassetti, che ci ha chiamati ‘no vax e analfabeti funzionari’, a  nostro modo di vedere una discriminazione. – afferma uno degli attivisti, Diego Costacurta –Le indagini a mio carico sono terminate in un lampo. Oggi siamo qua per rivolgere una domanda al Procuratore. Quanti casi chiusi in appena 20 giorni ci sono a Imperia? Le indagini possono durare fino a 6 mesi, con possibilità di proroga di ulteriori 6 mesi. Molto spesso gli inquirenti utilizzano tutti i 12 mesi. Perché in questo caso in soli 20 giorni l’inchiesta è stata chiusa? Vogliamo delle risposte”.