“Spese pazze” Regione Liguria: assolti in Appello gli ex consiglieri imperiesi Alessio Saso e Gabriele Saldo

Provincia

Si chiude anche il secondo filone del processo per le cosiddette “spese pazze” in Regione Liguria relativamente al periodo tra il 2008 e il 2010, che vedeva coinvolti diciannove ex consiglieri regionali. Tra questi anche gli imperiesi Alessio Saso, allora consigliere regionale Ncd (Nuovo Centro Destra), e Gabriele Saldo, allora consigliere di Forza Italia, oltre all’attuale parlamentare di Fratelli d’Italia Matteo Rosso.

La Corte di Appello di Genova, infatti, a vario titolo, ha assolto o prosciolto per intervenuta prescrizione tutti gli imputati.

Per quanto riguarda il primo processo, 19 imputati erano stati condannati in primo grado nel primo processo, assolti in Corte di Appello a Genova, e poi assolti definitivamente dalla Corte di Cassazione dalle accuse di peculato e falso.

“Spese pazze” Regione Liguria, secondo filone: tutti assolti in appello

Ecco tutti i nomi degli imputati assolti: Michele Boffa, Ezio Chiesa, Luigi Cola, Giacomo Conti, Gino Garibaldi, Antonino Miceli, Cristina Morelli, Luigi Morgillo, Minella Mosca, Vincenzo Nesci, Pietro Oliva, Franco Orsi, Gianni Plinio, Matteo Rosso, Gabriele Saldo, Alessio Saso, Carlo Vasconi, Vito Vattuone, Moreno Veschi.