3 Dicembre 2023 12:10

3 Dicembre 2023 12:10

Sanremo 2023: Tananai si racconta. “Vivevo in una casa con le tende al posto delle porte, in un anno è cambiato tutto”

In breve: La conferenza stampa di Sanremo 2023.

Ho avuto un bell’anno, non me l’aspettavo perchè di indole ho ambizioni ma non ho aspettative“. Lo ha dichiarato Tananai, in gara con “Tango”, durante la conferenza stampa a poche ore dalla seconda serata della 73esima edizione del Festival di Sanremo.

Per vedere in diretta le conferenze stampa di tutti gli artisti di Sanremo 2023 segui ImperiaPost su Instagram CLICCA QUI

Sanremo 2023: Tananai in conferenza stampa

“Il brano è molto romantico. Parlo di un amore a distanza che non ho vissuto io in prima persona, ma mi è stato raccontato. È il primo brano che non parla di me e del mio vissuto.

Se mi aspettavo il successo nonostante l’ultima posizione? Ho avuto un bell’anno, non me l’aspettavo perchè di indole ho ambizioni ma non ho aspettative. Tendo a vivere tutto molto al momento, quindi non me l’aspettavo. Spero comunque di fare meglio dell’anno scorso che ci vuole poco.

Sono contento se il mio esempio può servire a qualcuno. La scuola e l’università sono grandi situazioni di stress e non bisogna sentirsi falliti se qualcosa va male. Sicuramente bisogna cercare di prendere la sconfitta come un modo per imparare una lezione più grande e farsi le spalle più grande. Non bisogna per forza reagire con il sorriso, ognuno di noi deve essere fedele a se stesso. Bisogna imparare ad accettarsi per quello che si è, se ti senti triste accogli la tua tristezza e ragionaci, se ti viene da far bordello fallo e prendi spunto per imparare qualcosa.

Voglio portare sul palco un altro lato di me. L’anno scorso ho portato leggerezza quest’anno ho portato il romanticismo.

Faccio un pronostico? Nel 2069 mi esibisco sul palco dell’Eurovision.

Cos’è cambiato in un anno? Ho capito che fare musica è un lavoro, quindi non serve solo spontaneità ma anche professionalità, metodo e dedizione. Ho gli stessi amici, vado negli stessi bar di prima. Semplicemente mi chiedono delle foto in più.

Prima stavo in una camera che non aveva le porte ma le tende, con altri 4 coinquilini, adesso vivo in una casa con le porte, è una grande differenza.

Cosa fa Tananai innamorato? L’anno scorso San Valentino l’ho passato con il cartellone di Jovanotti in stanza per le riprese che stavamo facendo, e ho mandato alla mia fidanzata i fiori a casa. Non faccio niente di eclatante, apprezzo davvero tanto la genuinità e la bellezza delle piccole cose. Dato che sono sempre in giro tendo a non andare fuori a cena ma cucinare insieme, ascoltare la musica e stare in contatto l’un l’altra.

Vivo un amore che ha intervalli di distanza. Si apprezza davvero la bellezza dei momenti con la persona, non per stupire.

L’anno che ho vissuto è stato intenso perchè ci sono state cose molto belle e anche momenti bui, ma non mi sono mai sentito così vivo. Spero che il prossimo anno sia intensissimo.

Vi abbiamo dato un fazzolettino perchè anche voi siete distanti dai vostri affetti e quindi se vi scappa un piantino in questa settimana potreste utilizzarlo”.

Condividi questo articolo: