26 Febbraio 2024 11:38

Cerca
Close this search box.

26 Febbraio 2024 11:38

Imperia: netturbino aggredito durante la notte. “Mi hanno lanciato di tutto e assalito il camion”. Indagano i Carabinieri

In breve: Vittima dell'accaduto Maurizio, 63 anni, operatore ecologico della De Vizia, in servizio da circa un anno a Imperia.

“Sono stato aggredito durante il turno notturno. Mi hanno lanciato di tutto e hanno assalito il camion. E’ la prima volta che mi capita una cosa simile”. Così a ImperiaPost Maurizio, 63 anni, operatore ecologico della De Vizia, in servizio a Imperia da circa un anno a Imperia. Lunedì notte è stato aggredito da due giovani extracomunitari ubriachi mentre stava svuotando i cassonetti dell’umido nei pressi di via Spontone. Indagini sono in corso da parte dei Carabinieri. 

Imperia: netturbino aggredito durante il turno di lavoro. Sette giorni di prognosi

Quando sono arrivato presso l’isola ecologica – racconta – erano più o meno le quattro. Ho visto due ragazzi, evidentemente ubriachi, che stavano colpendo il bidone da 110 litri della plastica. L’ho rimesso a posto, poi ho preso il mio bidone, quello dell’umido, e l’ho svuotato nel camion. Quando sono tornato i due ragazzi mi hanno bloccato, mettendosi uno davanti e uno dietro di me. Mi hanno lanciato un bidone, l’ho ‘parato’ con una mano e sono salito sul camion. Non volevo problemi.

Appena salito a bordo, però, mi hanno assaltato, tirandomi bottiglie e bancali. Mentre cercavo di fare manovra per andare via uno dei due ragazzi ha cercato di aprire la portiera lato guidatore, il secondo invece ha provato ad aprire quella sul lato opposto. Ho temuto che salissero a bordo e mi aggredissero. Ho colpito con un calcio la portiera e uno dei due ragazzi è caduto a terra. A quel punto sono sceso e sono stato colpito al ginocchio da un bancale. Fortunatamente si sono poi allontanati.

Sono risalito sul camion, ma dopo aver percorso 200 metri mi sono accorto che avevo la mano piena di sangue, così ho chiamato le forze dell’ordine e sono rientrato in magazzino, anche perché era impossibile proseguire il servizio visto che il camion aveva entrambi gli specchietti retrovisori danneggiati.

Al Pronto Soccorso mi hanno dato 7 giorni di prognosi. Ho qualche escoriazione a collo, polso e ginocchio, ma nulla di grave. Sarebbe potuta andare molto peggio”.

Condividi questo articolo: