18 Maggio 2024 18:56

Cerca
Close this search box.

18 Maggio 2024 18:56

Imperia: violenze sui disabili a Villa Galeazza, ecco gli otto operatori sociosanitari indagati e le accuse

In breve: Nel mirino spintonamenti, tirate di capelli, schiaffi e colpi sulla testa ripresi dalle telecamere di videosorveglianza installate all’interno della struttura.

Kristina Jordanova, 48 anni, Giuseppe Martucci, 33 anni, Ferruccio Trucco, 55 anni, Stefania Languasco, 47 anni, Michele Noto, 32 anni, July Magaly Bernardo Perez, 49 anni, Fiorella Marvaldi, 46 anni, e Giuseppe Graziano, 28 anni. Sono questi gli otto indagati nell’inchiesta, condotta dalla Squadra Mobile, sulle violenze ai danni degli ospiti disabili della struttura “Villa Galeazza” sito su Capo Berta, a Imperia. Sono difesi dagli avvocati Katia La Corte, Simona Urso, Elena Pezzetta e Carlo Fossati.

Imperia: violenze sui disabili, ecco tutte le accuse

La struttura sociosanitaria è di proprietà della Fondazione Isah, che l’ha acquistata nel 2021, ed è gestita dalla Cooperativa Jobel che fornisce il personale. Gli otto indagati sono accusati di abuso dei mezzi di correzione, con le aggravanti dell’aver commesso il fatto in danno di persone disabili e ricoverate all’interno di struttura sociosanitaria.

Nel mirino spintonamenti, tirate di capelli, schiaffi e colpi sulla testa ripresi dalle telecamere di videosorveglianza installate all’interno della struttura.

La maggior parte degli episodi, tutti circoscritti tra il 17 e il 20 luglio 2023 (escluso un episodio del marzo 2023) viene contestata a Giuseppe Martucci, Ferruccio Trucco e Stefania Languasco.

Le accuse e gli episodi contestati

  • […] spintonava l’ospite su di un letto e poi la colpiva con un calcio alla gamba sinistra
  • […] tratteneva per un braccio l’ospite […] e poi lo spingeva, lo afferrava per i capelli e gli spingeva la testa contro un armadio
  • […] dapprima sfilava la maglietta della [….] e poi la afferrava per i capelli e la spingeva
  • […] colpiva il […] con uno schiaffo sulle ginocchia e poi lo costringeva ad alzarsi tirandolo per la maglietta e per un polso
  • […] dapprima spintonava l’ospite […] e poi colpiva con un calcio l’ospite […]
  • […] dapprima cercava di colpire l’ospite […] e lo minacciava di fronte all’ospite […], poi spingeva con forza la stessa […] e spintonava anche l’ospite […] e infine colpiva il […] con diversi schiaffi
  • […] durante la crisi dell’ospite […] che richiedeva la somministrazione di una puntura, l’operatore […] coadiuvato dall’operatrice […], che teneva fermo l’ospite, dapprima bloccava sul letto il paziente, poi gli piegava le ginocchia e infine lo colpiva più volte sulla testa
  • […] colpiva il […] con uno schiaffo alla nuca
  • […] per far uscire dall’ascensore la paziente […], che era sdraiata per terra, la trascinava fino al corridoio e poi la lasciava li per terra, fino all’arrivo del collega […] che mentre l’ospite era sempre in terra, dapprima la colpiva sull’addome con il ginocchio destro e poi le si posizionava sopra
  • […] colpiva con diversi schiaffi l’ospite […] che era seduto ad un tavolo
  • […] colpiva l’ospite […] con uno schiaffo alla nuca
  • […] l’operatrice […] spingeva il […] contro il muro, lo bloccava per le braccia ed infine lo schiacciava con il proprio corpo contro la struttura del letto. Veniva poi coadiuvata dal […] che afferrava per il braccio il […] e gli spingeva la testa contro un tavolo mentre la […] applicava al paziente una parziale contenzione che gli immobilizzava la mano sinistra. Dopo di che, la […] immobilizzava con una presa il braccio destro del disabile e lo constringeva ad appoggiare la testa su di un tavolino

 

 

 

Condividi questo articolo: