25 Giugno 2024 03:29

Cerca
Close this search box.

25 Giugno 2024 03:29

Andora: ad Azzurro Pesce d’Autore sostenibilità ed economia del mare salgono in cattedra con Blue Marina Awards/Foto e Video

In breve: Durante l'evento andorese, un convegno incentrato sulle comunità energetiche, la mobilità elettrica e l'abbattimento degli inquinanti in mare

Nell’ambito di Azzurro Pesce d’Autore, in programma fino a domenica nel porto turistico di Andora, si è tenuto un convegno a cura di Blue Marina Awards, dedicato alla sostenibilità nell’economia del mare.

Durante l’evento andorese, un convegno incentrato sulle comunità energetiche, la mobilità elettrica e l’abbattimento degli inquinanti in mare

Il focus dell’appuntamento è stato incentrato in particolare sulla generazione di energia pulita, le comunità energetiche, la mobilità elettrica, l’innovazione nell’abbattimento degli inquinamenti in mare. Spiega il Presidente di Ama Andora, che gestisce lo scalo turistico, Fabrizio De Nicola: “La sostenibilità ambientale  è uno dei nostri obiettivi strategici nella mission complessiva della gestione del nostro porto turistico, però non bisogna mai far venir meno questo entusiasmo, questa attenzione, perché di sostenibilità si vive in un porto turistico, con riguardo alla sua risorsa primaria che è il mare e quindi con tutte quelle attività, che poi, in termini di maggiore efficienza ed economicità, danno una migliore qualità dei servizi, appunto attraverso la sostenibilità delle varie attività. Siamo molto contenti che Azzurro Pesce d’Autore si riproponga anche quest’anno con un format nuovo, innovativo. Il titolo è appunto Orto blu  e quindi un incontro tra l’entroterra e il mare con tutta l’esplosione dei profumi e dei sapori della stagione e della valorizzazione del pescato cosiddetto povero del Pesce Azzurro, un gioiello prezioso dei nostri mari.  Siamo quindi più che contenti di poter sostenere attività come queste, che vanno appunto nell’ottica del conservazione del miglioramento di tutte le le situazioni ambientali”. 

Walter Vassallo, Blue Marina Awards

Dice Walter Vassallo: “Mi fa piacere che in questa edizione di questa piacevolissima kermesse di Azzurro Pesce d’Autore si sia inserito il tema della sostenibilità con un convegno firmato Blue Marine Awards, appunto per parlare del tema che è molto importante, non solo per un Marina come quello di Andora, ma per qualsiasi struttura portuale turistica nautica. La sostenibilità sicuramente oggi è un fattore chiave che riguarda sia gli aspetti energetici, sia gli aspetti ambientali”.

Ilario Rivetti, direttore Met Energia

Sottolinea Ilario Rivetti: Met Energia Italia è l’azienda italiana in realtà di una holding, di un gruppo molto più ampio, che in Europa è presente in 14 paesi. In Italia siamo presenti sul mercato da circa 5 anni e abbiamo direi ad oggi un indotto importante.  Abbiamo fatto un buonissimo lavoro dal punto di vista commerciale con circa 90.000 punti di prelievo, forniti tra energia elettrica e gas.  L’azienda un paio di anni fa ha costituito la propria startup, il proprio spin-off , legato alle energie rinnovabili. Abbiamo un team di professionisti che oggi tangibilmente ha già installato parecchi impianti fotovoltaici nell’ambito dei porti, con la partnership di Blue Marina Awards. Abbiamo definito un’intesa col dottor Vassallo, che vorrebbe portarci nei prossimi 12 mesi a installare all’interno di 10 porti turistici delle comunità energetiche rinnovabili. L’azienda si propone come finanziatore e come installatore e stiamo valutando già alcune ipotesi e altre ne valuteremo, ma, come ripeto, è importantissimo anche nei porti turistici, all’interno della Blue Economy, che ha un indotto all’interno del territorio italiano piuttosto importante, fare in modo che le marine abbiano un elemento di riconoscibilità e che porti assolutamente prestigio e reputation, oltre alla completa sostenibilità dal punto di vista energetico.  Il progetto è un progetto iniziale pilota e contiamo, dopo aver individuato e installato i primi 10 impianti, di ottenere altri finanziamenti per andare oltre e continuare il progetto che abbiamo cominciato col dottor Vassallo”.

Luca Barbero coordinatore Gocer

Dice Luca Barbero: “Siamo qui per parlare di comunità energetiche che vanno oltre i semplici incentivi. Parliamo di democratizzazione dell’energia e parliamo di benefici per il territorio a tutti i livelli. Quindi non solo incentivi, come sta passando il messaggio, ma molti altri vantaggi. La comunità si basa non solo su energia ma sulla comunità che deve essere territoriale e locale”.

Marco Crescioli direttore Akka2O

Spiega Marco Crescioli: “Di solito i prodotti utilizzati come disinquinanti, poi rilasciano ancor maggiormente inquinanti all’interno del mare, invece la nostra ricerca da oltre 20 anni, ha fatto scoprire questo formulato che è un disgregante, che di partenza è già biodegradabile e disgrega completamente tutti gli idrocarburi, tutti i grassi e li rende fruibili a livello dei batteri e quindi velocizza in maniera impressionante la disgregazione naturale e questo garantisce di non rilasciare ulteriori inquinanti, ma, anzi, di annullare totalmente l’inquinamento da idrocarburi”.

Condividi questo articolo: