25 Giugno 2024 02:57

Cerca
Close this search box.

25 Giugno 2024 02:57

Imperia: in piazza San Giovanni la “Passeggiata arrabbiata” per difendere i consultori e il diritto all’aborto. “Sui nostri corpi siamo le uniche a poter decidere”/Foto e Video

In breve: In piazza Non una di meno e la Rete nazionale dei consultori e consultorie, in difesa del diritto all'aborto
Questa mattina, con partenza da piazza San Giovanni, si è tenuta la “Passeggiata arrabbiata”, organizzata nell’ambito del Maggio transfemminista da Non una di meno e dalla Rete nazionale consultori e consultorie. Al centro della manifestazione, in particolare, la difesa del diritto all’aborto e la protesta contro l’ingresso di associazioni antiabortiste all’interno dei consultori.

In piazza Non una di meno e la Rete nazionale dei consultori e consultorie, in difesa del diritto all’aborto

Spiega Margherita Mitici di Non una di meno Ponente ligure: “Oggi come Non una di meno Ponente ligure scendiamo in piazza, appunto qua in Piazza San Giovanni, per una passeggiata arrabbiata, per esprimere il nostro dissenso verso l’utilizzo dei fondi del Pnrr, quindi dei fondi pubblici che potrebbero essere usati per qualsiasi altra cosa, che verranno utilizzati per finanziare l’ingresso di associazioni antiabortiste all’interno dei consultori. Noi crediamo che i consultori siano un luogo, uno spazio di cura, uno spazio anche politico, che deve essere destinato all’accompagnamento delle donne nel capire meglio la loro sessualità e nell’accompagnare le situazioni difficili, come può essere appunto l’aborto, in certi casi, o in generale uno spazio anche di ritrovo. Invece con questi fondi si fa diventare il consultorio un luogo di pregiudizio, un luogo di paura in cui ci sentiamo meno sicure di decidere sul nostro corpo e sulla nostra vita. Crediamo che gli ideali dello Stato, gli ideali religiosi e tutto il resto debbano stare alla larga dai nostri corpi, perché siamo le uniche in potere di decidere”.

Condividi questo articolo: