Home, Imperia — 28 novembre 2013 alle 14:38

CASO AGNESI. INCONTRO TRA I SINDACATI CGIL, CISL E UIL E UNA DELEGAZIONE DI FORZA ITALIA – Poillucci e Scajola: “L’azienda deve rimanere a Imperia”

Questa mattina si è svolto un incontro tra le rappresentanze sindacali CGIL, CISL, UIL ed una delegazione di Forza Italia, presenti il Coordinatore provinciale e Consigliere regionale di Forza Italia Marco Scajola e il capogruppo in consiglio comunale ad Imperia Piera Poillucci, per affrontare la questione relativa alla crisi del pastificio Agnesi. Lo fanno sapere i due esponenti di Forza […]

di Redazione

Poillucci quadrata

Questa mattina si è svolto un incontro tra le rappresentanze sindacali CGIL, CISL, UIL ed una delegazione di Forza Italia, presenti il Coordinatore provinciale e Consigliere regionale di Forza Italia Marco Scajola e il capogruppo in consiglio comunale ad Imperia Piera Poillucci, per affrontare la questione relativa alla crisi del pastificio Agnesi. Lo fanno sapere i due esponenti di Forza Italia che spiegano: “Ringraziamo i rappresentanti dei sindacati per averci chiesto questo incontro che serviva per affrontare le problematiche dell’Agnesi e per cercare di arrivare a soluzioni condivise nell’interesse dei lavoratori e della città”.

“Si è parlato della creazione del distretto agroalimentare e dell’importanza di condividere questo obiettivo da parte di tutte le forze politiche per arrivare a fornire risposte concrete e offrire così al privato proposte in grado di fare in modo che l’azienda rimanga ad Imperia. Stiamo parlando di un’azienda storica da sempre legata alla nostra città e che rappresenta un importante riferimento per tanti lavoratori e tante famiglie”.

In quest’ottica Marco Scajola fa sapere che seguirà la vicenda a livello regionale per fare in modo che la Giunta e l’intero Consiglio siano attenti alla questione Agnesi. Intanto questa sera in consiglio comunale ad Imperia verrà discussa una delibera nata da una mozione presentata dal Gruppo consiliare di Forza Italia dove i due punti fondamentali sono la creazione del Distretto Agroalimentare e l’immediata costituzione di un tavolo di confronto trasversale a cui partecipano Regione, Provincia e Comune, tutte le forze politiche, le categorie sindacali ed il privato con l’obiettivo di seguire costantemente la vicenda ed arrivare a soluzioni condivise nell’interesse della città di Imperia.

 
 
 
bric