Attualità, Cronaca, Home — 29 luglio 2013 alle 16:47

Nel week-end la Polizia di Stato di Imperia ha effettuato tre arresti su mandato internazionale

Nell’ultimo fine settimana, nell’ambito dell’attività di vigilanza e controllo del territorio ulteriormente intensificata in occasione del periodo estivo, gli uomini della Polizia di Stato hanno effettuato 3 arresti di cui due per ordini di arresto internazionali emessi da due diverse nazioni. In particolare gli uomini della Squadra Mobile, coordinati dal Commissario Capo Dr. Massimiliano Russo, hanno arrestato  KARADENIZ Rahmi, cittadino […]

di Gabriele Piccardo
Il dirigente della Squadra Mobile di Imperia Massimiliano Russo

Il dirigente della Squadra Mobile di Imperia Massimiliano Russo

Nell’ultimo fine settimana, nell’ambito dell’attività di vigilanza e controllo del territorio ulteriormente intensificata in occasione del periodo estivo, gli uomini della Polizia di Stato hanno effettuato 3 arresti di cui due per ordini di arresto internazionali emessi da due diverse nazioni.

In particolare gli uomini della Squadra Mobile, coordinati dal Commissario Capo Dr. Massimiliano Russo, hanno arrestato  KARADENIZ Rahmi, cittadino turco di 49 anni, residente a Imperia, ricercato in ambito internazionale per un arresto provvisorio ai fini estradizionali in quanto responsabile del reato di associazione per delinquere, sequestro di persona e concorso in omicidio, tutti fatti commessi in Turchia e VITORES DORADO Jhojam Marcos ecuadoregno di 23 anni  tratto in arresto in quanto colpito da ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Genova per tentato omicidio (fatti accaduti a Genova)

L’ultimo arresto è stato effettuato da personale della Squadra Volante, diretto dal Commissario Capo D.ssa Adriana Di Biase ed ha riguardato PAPIC COLOMAN Dejan, cittadino bosniaco di 25 anni, che è risultato colpito da ordine di arresto internazionale richiesto dall’Autorità della Bosnia Erzegovina per il reato di tentato furto  aggravato. L’uomo è stato rintracciato mentre consumava la colazione presso un noto albergo cittadino.