Attualità, Home — 28 dicembre 2013 alle 14:08

MANCATO PAGAMENTO DELLA TREDICESIMA AI DIPENDENTI TRA.DE.CO – La denuncia della UGL: “La tredicesima seppur nella misura ridotta del 50% non risulta accreditata”

Il Segretario Regionale e Provinciale Igiene Ambientale UGL Valeggio Alfredo, la Segreteria provinciale Igiene ed Ambiente Tagnese Gianfranco e il Delegato Aziendale Zanella Alessandro hanno segnalato, tramite un comunicato stampa, sul mancato pagamento della tredicesima. “Preliminarmente, si fa osservare che nelle relazioni industriali tra Azienda, Pubblica Amministrazione appaltante e lavoratori, l’Azienda TRA.DE.CO s.r.l. continua a presentarsi acefala, in quanto nel […]

di Selena Marvaldi

allegato comunicazione

Il Segretario Regionale e Provinciale Igiene Ambientale UGL Valeggio Alfredo, la Segreteria provinciale Igiene ed Ambiente Tagnese Gianfranco e il Delegato Aziendale Zanella Alessandro hanno segnalato, tramite un comunicato stampa, sul mancato pagamento della tredicesima.

“Preliminarmente, si fa osservare che nelle relazioni industriali tra Azienda, Pubblica Amministrazione appaltante e lavoratori, l’Azienda TRA.DE.CO s.r.l. continua a presentarsi acefala, in quanto nel recente comunicato rivolto ai lavoratori, manca la sottoscrizione di un responsabile amministrativo dell’Azienda.

L’allegata comunicazione in punto pagamento della tredicesima, il cui termine contrattuale è scaduto il 20 dicembre, risulta redatto senza la data e senza la firma di un responsabile in grado di prendere validamente impegni per l’azienda nei confronti dei lavoratori.

Tale comunicazione è risultata assolutamente non vera, in quanto la tredicesima seppur nella misura ridotta del 50% non risulta alla data odierna accreditata (sabato 28 12 2013 ore 13:00).

Tale comunicazione non è stata concordata con questa OS. che riafferma il dovere dell’Azienda di procedere all’integrale pagamento nei termini contrattualmente previsti, oppure di concordare preventivamente condizioni e termini diversi di pagamento a favore dei lavoratori.

Inoltre essendo la maggior parte dei lavoratori di TRA.DE.CO s.r.l. al tempo stesso dipendenti dell’Azienda e cittadini residenti nell’Ato Imperiese, continuando l’Azienda a ritenersi giustificata nel mancato puntuale pagamento delle retribuzioni per la non corresponsione di quanto dovutoLe dai comuni, essendo oltremodo interessati alla perfetta esecuzione dei servizi, ed al contempo al rispetto delle obbligazioni finanziarie dell’Azienda nei confronti dei lavoratori dipendenti, questa O.S. richiede nuovamente un urgente incontro con la partecipazione congiunta di TRA.DE.CO s.r.l. e degli Amministratori Comunali dell’Ato Imperiese”.