Home, Politica — 29 dicembre 2013 alle 10:21

MOZIONE SULLA TARES IN CONSIGLIO COMUNALE – ROBERTO SALUZZO: “Non è corretto far portare la croce solo all’Assessore o al Sindaco, che avrebbero dovuto avere non so quali superpoteri per intervenire su quanto già deciso”

Una sintesi dell’intervento del Consigliere Comunale Roberto Saluzzo di Imperia Cambia Presidente della Commissione Bilancio sulla mozione per la Tares: “Questa Mozione è un appello del Consiglio Comunale al Governo centrale per poter rimodulare ex post la tariffe TARES relative all’anno 2013. Tra le diverse strade da percorrere questa, a giudizio della maggioranza, è la strada maestra. La TARES é […]

di Selena Marvaldi

simbolo

Una sintesi dell’intervento del Consigliere Comunale Roberto Saluzzo di Imperia Cambia Presidente della Commissione Bilancio sulla mozione per la Tares:

Questa Mozione è un appello del Consiglio Comunale al Governo centrale per poter rimodulare ex post la tariffe TARES relative all’anno 2013. Tra le diverse strade da percorrere questa, a giudizio della maggioranza, è la strada maestra. La TARES é il tributo sui rifiuti e sui servizi indivisibili, sostituisce la TARSU, con la fondamentale differenza rispetto al passato che deve coprire il 100% del costo del servizio, mentre prima ne veniva coperto in media l’80%. Inoltre c’è un ulteriore maggiorazione di 0,30 euro/mq che vengono versati direttamente a Roma.

Tutto questo ha comportato il conseguente aumento in senso assoluto del tributo come è stato ricordato più volte, ed è del tutto evidente che il problema ha dimensioni nazionali, come è altrettanto evidente che ogni comune ha affrontato la questione in perfetta solitudine, producendo tariffe estremamente differenti tra Comuni confinanti. Ci sono molti Comuni nella stessa identica situazione nostra, con delibere su tariffe di cui è stata sospesa la riscossione, moti di piazza delle categorie più colpite. Non è corretto far portare la croce solo all’Assessore o al Sindaco, che avrebbero dovuto avere non so quali superpoteri per intervenire su quanto già deciso dal Commissario e non più modificabile.

In qualità di Presidente della Commissione Bilancio e Sviluppo Economico, dico che bisogna di sostenere con forza la mozione proposta da questa maggioranza, il nostro appello è rivolto a tutte le forze che compongono questo Consiglio, ed in particolar modo alle componenti della minoranza, affinché sostengano con forza questa proposta. Tutti insieme ed uniti possiamo far sentire più forte la nostra voce. Individuare le responsabilità di quanto accaduto e muovere critiche, anche pesanti, è un legittimo diritto di ognuno di noi ma, nel caso di questa mozione l’invito che vi rivolgiamo è quello di non indossare le maglie dei vari club, delle rispettive squadre, oggi indossiamo la maglia della nazionale e spingiamo tutti nella stessa direzione. Questa mozione vuole cercare una soluzione per tutti quelli che, come i nostri commercianti e non solo, sono stati colpiti dagli effetti catastrofici dell’applicazione di tabelle e coefficienti “ingiusti”. È di oggi la notizia che molti altri Comuni stanno vivendo quello che abbiamo vissuto noi il 5 dicembre scorso. Ci sono conferme che anche questi stiano predisponendo Mozioni nei confronti del Governo centrale, per consentire le “rimodulazioni” da noi invocate. Con la speranza che tutti insieme si riesca ad ottenere il risultato sperato, nell’interesse delle categorie più colpite“.