Attualità, Home, Politica — 5 agosto 2013 alle 13:33

Vertice in Comune per la futura gestione del depuratore e per il problema odori. Podestà: “La gestione rimarrà alla Siba S.P.A. per gli odori confidiamo in una chimica”

Si è svolta questa mattina in Comune ad Imperia la riunione tra i vertici della Siba S.P.A. (la società che gestisce il depuratore imperiese) e l’amministrazione comunale. A centro dell’incontro il contratto per la futura gestione dell’impianto di depurazione. Secondo la Siba S.P.A. Il contratto scadrebbe il 10 di agosto, invece, secondo il Comune il 10 di ottobre. Da qui […]

di Gabriele Piccardo
I partecipanti alla riunione di questa mattina

I partecipanti alla riunione di questa mattina

Si è svolta questa mattina in Comune ad Imperia la riunione tra i vertici della Siba S.P.A. (la società che gestisce il depuratore imperiese) e l’amministrazione comunale. A centro dell’incontro il contratto per la futura gestione dell’impianto di depurazione. Secondo la Siba S.P.A. Il contratto scadrebbe il 10 di agosto, invece, secondo il Comune il 10 di ottobre. Da qui una serrata trattativa per il rinnovo della gestione da parte della società che nel corso degli anni ha gestito l’impianto situato sul lungomare Vespucci. “Dovranno esserci ancora degli incontri – spiega l’assessore all’ambiente Nicola Podestà – ma c’è la volontà da parte di entrambe le parti di continuare con la gestione. Secondo la nostra interpretazione era già previsto che la gestione da parte della Siba sarebbe proseguita per altri anni”.

Avete informato il Ministro Orlando delle problematiche relative ai cattivi odori legati al depuratore?

“Il Ministro si è reso disponibile per trovare dei finanziamenti per sistema di depurazione ulteriore dell’aria. Una chimica che lavora per una societa della siba S.P.A, nei giorni scorsi, ha fatto una visita al depuratore e ha suggerito un intervento sui filtri. Tale intervento comporterebbe delle piccole modifiche che il dirigente della Siba ha definito eseguibili nel giro di una settimana. Siamo molto fiduciosi nell’operato di questa chimica visto che avrebbe risolto il problema degli odori del depuratore di Sanremo. Sono arrivati gli esami dell’Arpal e i risultati sono ben al di sotto del valore stabilito come massimo accettabile”.

L'assessore all'ambiente Nicola Podestà

L’assessore all’ambiente Nicola Podestà

incontro depuratore

incontro depuratore 2