Home, Politica — 14 gennaio 2014 alle 19:45

GIUSEPPE FOSSATI RISPONDE A PAOLO STRESCINO: “Corso di statistica? Basta leggere, il differenziale del Sindaco di Imperia è il decimo peggiore”

Il consigliere Giuseppe Fossati, dopo le dichiarazioni odierne del Presidente del Consiglio Paolo Strescino ha deciso di replicare al suggerimento del Presidente di “fare un corso di statistica” con un comunicato. Ecco il testo integrale: “Ho visto le buffe esternazioni del Presidente del Consiglio Comunale di Imperia che invita il sottoscritto e alcuni giornali a fare un corso di statistica […]

di Selena Marvaldi

Giuseppe FossatiIl consigliere Giuseppe Fossati, dopo le dichiarazioni odierne del Presidente del Consiglio Paolo Strescino ha deciso di replicare al suggerimento del Presidente di “fare un corso di statistica” con un comunicato. Ecco il testo integrale:

Ho visto le buffe esternazioni del Presidente del Consiglio Comunale di Imperia che invita il sottoscritto e alcuni giornali a fare un corso di statistica in quanto non saprebbero leggere il sondaggio del Sole 24 sul gradimento dei Sindaci d’Italia.

Non entro nel merito dell’esilarante atteggiamento del signore in questione, ma tengo a precisare che, dall’alto della sua competenza in merito, dovrebbe rivolgere l’invito al Sole 24ore ed alla società Ipr Marketing che, evidentemente, dovrebbero chiedergli una consulenza.

Come rilevabile dall’allegato file completo, non è il sottoscritto o i giornali locali ad aver confrontato il dato del sondaggio con il voto al ballottaggio, secondo il signore in questione commettendo un errore marchiano, ma il Sole 24 ore e, appunto, la società di rilevazione statistica citata. Ritengo ovvio il perché.

Basta leggere. Mi rendo conto che è in piccolo ed in fondo alla pagina, ma con un po’ di sforzo si può riuscire a leggere anche le quattro righe in fondo alla quarta pagina.

Con l’occasione, si potrà anche notare che il differenziale del Sindaco di Imperia è il decimo peggiore (-11,60) e, di gran lunga, il peggiore dei sindaci eletti nel 2013.

In altri termini, nessuno dei Sindaci eletti nel 2013 (ossia 5 mesi prima del rilevamento) è riuscito a perdere consenso come il Sindaco di Imperia che, comunque, conservava ancora, prima delle vacanze americane nel pieno della vicenda Tares e 9 dicembre, un ottimo gradimento.

Si tratta di numeri. Basta leggere”

Governance Poll 2013 – I sindaci