Cronaca, Home — 1 febbraio 2014 alle 10:19

PRENDE FUOCO UN’AUTO IN UN’OFFICINA, GRAVE UN MECCANICO DI TAGGIA/I DETTAGLI – All’origine dell’esplosione forse uno spargimento di benzina

Sono state chiarite le dinamiche del grave incidente di ieri che ha coinvolto un meccanico di Taggia, Massimo Brunacci, 39enne, gravemente ustionato per l’esplosione di un’auto. L’uomo che lavorava in un’officina a Diano San Pietro, era impegnato nella saldatura del motore di un’Audi quando, probabilmente per uno spargimento di benzina, l’auto ha preso fuoco e le fiamme hanno investito completamente […]

di Selena Marvaldi

elicotteroSono state chiarite le dinamiche del grave incidente di ieri che ha coinvolto un meccanico di Taggia, Massimo Brunacci, 39enne, gravemente ustionato per l’esplosione di un’auto.

L’uomo che lavorava in un’officina a Diano San Pietro, era impegnato nella saldatura del motore di un’Audi quando, probabilmente per uno spargimento di benzina, l’auto ha preso fuoco e le fiamme hanno investito completamente l’uomo. A soccorrerlo e a portarlo immediatamente all’ospedale è stato il collega, 37 anni, Giuseppe Marino, che prontamente ha gettato una coperta sopra al collega per soffocare le fiamme.

Ora, Massimo Brunacci, non è in pericolo di vita, ma le sue condizioni restano gravi e rimane ricoverato a Villa Scassi, a Genova, presso il più attrezzato centro ligure per le grandi ustioni.