Home, Imperia — 14 febbraio 2014 alle 18:35

WORLD LEAGUE. ITALIA E GRECIA ALLOGGIANO NEGLI HOTEL DEL PRESIDENTE DELLA RARI NANTES RAMONE. INSORGONO GLI ALBERGATORI – Pallanuoto, veleni sull’evento sportivo dell’anno

I panni sporchi si lavano in famiglia, dice un antico proverbio italiano e, in questo caso, anche i costumi.  Sembra un po’ questo l’indirizzo intrapreso da Luca Ramone, presidente della Rari Nantes, la società che si occupa della gestione della Piscina Comunale Felice Cascione. Proprio a lui si potrebbe chiedere come si  fa a coniugare l’amore per lo sport e […]

di Redazione

Luca Ramone

Luca Ramone

I panni sporchi si lavano in famiglia, dice un antico proverbio italiano e, in questo caso, anche i costumi.  Sembra un po’ questo l’indirizzo intrapreso da Luca Ramone, presidente della Rari Nantes, la società che si occupa della gestione della Piscina Comunale Felice Cascione.

Proprio a lui si potrebbe chiedere come si  fa a coniugare l’amore per lo sport e gli interessi economici personali. Perché? Il commercialista/imprenditore nonché presidente della Balneare Turistica Imperiese (società titolare di alcune strutture alberghiere e di alcuni stabilimenti balneari) è riuscito infatti ad assicurare agli Hotel Corallo e Croce di Malta (entrambi di proprietà della società da lui presieduta) il pernottamento della nazionale italiana e greca che si affronteranno alla piscina Felice Cascione martedì 18 febbraio in occasione della partita valevole per la “World League”.

Nel frattempo, i colleghi albergatori, appresa la notizia hanno storto il naso per due motivi: il primo è che, nella Balneare Turistica, spicca anche il nome del consigliere di maggioranza (Imperia Cambia) Paolo Re che riveste la carica di amministratore delegato, il che pone per lo meno qualche dubbio sull’etica dell’operazione.  In secondo luogo perché Ramone sembra aver monopolizzato i pernottamenti sportivi imperiesi. Infatti, già in occasione della “Winter Regatta” e dell’Euro League di pallanuoto, gli atleti hanno pernottato nelle sue strutture e hanno mangiato nel suo ristorante in calata Cuneo.

Il denaro deve circolare per far ripartire l’economia cittadina, questo è certo, magari però non sempre nelle stesse tasche. L’appuntamento resta comunque per martedì 18 con le ragazze della nazionale da “C’Est Si Bon”, anzi no… alla Piscina Felice Cascione.

Gabriele Piccardo – Selena Marvaldi