Home, Sport — 17 febbraio 2014 alle 14:35

CICLISMO – PRESENTATO IL TROFEO LAIGUEGLIA IN PROGRAMMA IL PROSSIMO 21 FEBBRAIO, AL VAGLIO PERCORSI ALTERNATIVI CAUSA FRANA SU CAPO MELE

“Anche se in presenza di evidenti problematiche, per quanto riguarda il tragitto della 51° edizione della corsa, Regione, Comune di Laigueglia e Provincia di Savona sono impegnati in queste ore a trovare una soluzione al problema dell’interruzione dovuta alla frana che ha colpito il ponente ligure, individuando un tragitto alternativo e permettendo il regolare svolgimento della manifestazione”. Lo ha detto […]

di Gabriele Piccardo

ciclismo

Anche se in presenza di evidenti problematiche, per quanto riguarda il tragitto della 51° edizione della corsa, Regione, Comune di Laigueglia e Provincia di Savona sono impegnati in queste ore a trovare una soluzione al problema dell’interruzione dovuta alla frana che ha colpito il ponente ligure, individuando un tragitto alternativo e permettendo il regolare svolgimento della manifestazione”.

Lo ha detto l’assessore regionale allo sport, Matteo Rossi questa mattina nel corso della presentazione della 51° edizione del trofeo Laigueglia a cui hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco della cittadina della Riviera dei Fiori, Franco Maglione, il presidente della Provincia di Savona, Angelo Vaccarezza. Sarà compito della Prefettura domani dare l’ok al percorso alternativo che si è dovuto individuare a causa della frana sulla via Aurelia, tra Laigueglia e Andora e che ha portato alla chiusura da parte dell’ANAS della strada in prossimità di Capo Mele.

Il Trofeo Laigueglia è tra le piu’ importanti sfide della stagione e una della corse professionistiche italiane piu’ affascinanti che anticipa la classica Milano-Sanremo che si correrà un mese dopo e il Giro d’Italia in programma a maggio che arriverà a Savona. La partenza ufficiale è prevista venerdì 21 febbraio in mattinata da Laigueglia, con arrivo sempre a Laigueglia, ventidue le squadre al via, per un totale di 176 corridori. “Come Regione quest’anno – spiega Rossi – abbiamo voluto dare priorità a manifestazioni ciclistiche, con una premialità aggiuntiva sui contributi ordinari che ogni anno vengono erogati. Questo perché la pratica della disciplina ciclistica, il suo sviluppo e la sua valorizzazione, non solo rivestono un ruolo di prim’ordine in ambito sportivo, ma favoriscono una cultura della promozione, conoscenza e rispetto del nostro territorio, così affascinante, ma anche così fragile”.