Attualità, Home — 10 marzo 2017 alle 08:48

IMPERIA. “ZTL DEL PARASIO IRREVOCABILE PER 10 ANNI”. L’ANNUNCIO DEL SINDACO CAPACCI IN CONSIGLIO COMUNALE/ECCO PERCHÈ

La Ztl a Borgo Parasio sarà irrevocabile per i prossimi 10 anni. Lo ha annunciato ieri, giovedì 9 marzo, in consiglio
comunale, il Sindaco di Imperia Carlo Capacci in risposta a una question time del gruppo Imperia Cambia

di Redazione

imperia parasio

La Ztl a Borgo Parasio sarà irrevocabile per i prossimi 10 anni. Lo ha annunciato ieri, giovedì 9 marzo, in consiglio comunale, il Sindaco di Imperia Carlo Capacci in risposta a una question time del gruppo Imperia Cambia.

Il motivo? “C’è un vincolo decennale che va obbligatoriamente rispettato per non perdere il finanziamento erogato da Europa e Regione – ha spiegato Capacci – Sulla base di questo rischio, per i prossimi 10 anni non si potrà revocare la Ztl. Il progetto prevede la pedonalizzazione del centro storico di Porto Maurizio. L’unico cosa che si potrà fare è chiedere l’autorizzazione ad applicare qualche variante di comune accordo con gli enti preposti. Mi impegnerò comunque a verificare se via sia la possibilità di applicare delle migliorie alla sosta”.

Nel corso del consiglio comunale si è anche discusso anche un punto all’ordine del giorno presentato dai consiglieri di “Per Imperia” Alessandro Savioli e Susanna Palma. Non sono mancante le polemiche, con Paolo Re che ha abbandonato l’aula polemicamente. “Questa è solo una passerella elettorale, non ci sono e abbandono l’aula”. 

“La Ztl così com’è ora non funziona - ha spiegato Savioli – e crea disagi ai residenti, in particolare a chi abita nella parte alta del Parasio. A queste persone non sono garantite ne la mobilità, ne la sicurezza. Le persone sono ormai esasperate”.

VIABILITA’ PARASIO

Premesso

che il giorno 15 ottobre 2015 è stata approvata dalla maggioranza del Consiglio Comunale una mozione sulla “ Viabilità del Borgo Parasio “ presentata e sottoscritta dai Consiglieri D’Agostino, Palma, Re, Riccò.

Considerato

che praticamente poco o nulla è cambiato e il disagio degli abitanti del Borgo è rimasto immutato

che il “ lasciare passare il tempo” con la speranza che la gente si abitui ai disagi e perda la voglia di protestare appare l’ unica decisione concreta tenuta dall’amministrazione tanto nel caso del Parasio quanto in quello di Via S.Lucia

si chiede

Con quali azioni , quali atti e con quale tempistica si sia mossa l’amministrazione per dare seguito alla volontà Consigliare di cui alla mozione in oggetto.
In particolare :
-Cosa sia stato fatto per trovare soluzioni alternative o per regolamentare diversamente l’attuale ZTL

-Quante riunioni siano state fatte, e in quali date, con i Consiglieri le Associazioni di categoria e i Comitati di quartiere per monitorare i disagi legati a viabilità e parcamento-

-Le risultanze verbalizzate delle riunioni di cui al punto precedente.

-A che punto sia lo studio di fattibilità del parcheggio multipiano che prevede la riconversione della attuale Palestra Maggi.

LE RICHIESTE DEL GRUPPO PER IMPERIA

SITUAZIONE ATTUALE

- la ZTL Parasio come oggi strutturata e a mesi dalla sua attuazione crea molti disagi agli abitanti della zona e ai cittadini in generale impedendone di fatto la libertà di movimento;

- la carenza di controlli costanti e rigidi negli orari serali-notturni agevola la concentrazione di auto in alcune zone (via San Leonardo, Piazza Consoli, Via Fossi) fuori dagli spazi di parcamento creando rischi di incolumità pubblica (episodi documentati con filmati e foto dove mezzi di soccorso non hanno spazi di manovra o dove auto parcheggiate correttamente non hanno possibilità di uscita);

- nessuna nuova attività commerciale nella stessa zona é stata aperta e nulla è in previsione:

- pochissime sono state le iniziative per cercare di rilanciare il borgo e la zona è stata privata dai parcheggi necessari;

- il vuoto venutosi a creare non è garanzia di sicurezza per i cittadini soprattutto in orario serale-notturno:

CONSIDERAZIONI

- il vincolo imposto per i finanziamenti ottenuti da Regione e Comunità europea non obbliga l’Amministrazione sulle scelte attualmente imposte relative a regolarizzazione traffico e/o parcamento soprattutto se tali scelte limitano la libertà di movimento delle persone e non garantiscono la sicurezza delle stesse;

MOTIVAZIONI DISCUSSIONI IN CONSIGLIO

- è pertanto opportuno discutere in Consiglio Comunale sensibilizzando tutti i Gruppi Consiliari, i cittadini, le associazioni e i circoli interessati per trovare le giuste soluzioni a seguito di proposte che saranno esaminate e discusse in apposite commissioni, e successiva deliberazione il più condivisa possibile da portare in Consiglio Comunale seguente che possa finalmente dare risposte alle esigenze di chi vive al Parasio.