Cultura e manifestazioni, Home — 10 marzo 2017 alle 10:26

VENERDÌ 31 MARZO IL CHITARRISTA IMPERIESE CHRISTIAN LAVERNIER VOLA A PARIGI PER L’ANTEPRIMA MONDIALE DE “LA SOÑADA”

Quale migliore città se non Parigi poteva accogliere l’anteprima di un progetto nato da un sogno e realizzato in poco più di due anni di lavoro

di Redazione

collage_christianlavernier_sonada

Quale migliore città se non Parigi poteva accogliere l’anteprima di un progetto nato da un sogno e realizzato in poco più di due anni di lavoro. Il chitarrista imperiese Christian Lavernier, svela i segreti del suo ultimo progetto in un concerto/evento nella capitale francese.

Il 31 marzo 2017 si terrà la presentazione ufficiale della ”Soñada” strumento unico nel suo genere, costruito dal liutaio spagnolo Carlos Gonzales espressamente per la nuova musica di Christian Lavernier. Come spiegato dallo stesso liutaio, questa chitarra tiorbata a 11 corde è frutto di un lunghissimo percorso che riassume in sé la sapienza degli strumenti antichi e le tecniche più moderne per creare sonorità inedite. Tutto questo nasce da un concerto tenuto nel 2015 da Christian Lavernier a Ubeda (Spagna). L’utilizzo delle armonie e delle risonanze nella completa improvvisazione ha segnato la creazione di questo strumento venuto alla luce un anno dopo.

Uno strumento creato nel passato per la musica del futuro e per l’improvvisazione. Il concerto è organizzato in occasione del Congresso Internazionale di Liuteria che si svolge a Parigi e che vede la partecipazione dei maggiori liutai provenienti da tutto il mondo.

Christian Lavernier, che sarà impegnato fino al 20 marzo in Germania con un programma dedicato all’Italia e ai compositori italiani contemporanei, con la presentazione della sua “Suite Eolioana”, sta già preparando il concerto di Parigi incentrato sull’improvvisazione sia in chiave antica che contemporanea e sul primo degli otto “Preludi Lunari” che il maestro imperiese sta componendo per questo strumento.

 
 
 
ballottaggio