IMPERIA. GLI STUDENTI DEL NAUTICO AL LAVORO NEI CANTIERI DEL PORTO TURISTICO PER RESTAURARE YACHT E BARCHE A VELA/FOTO E VIDEO

Home Imperia

Da alcune settimane gli studenti delle classi terze dell’Istituto Tecnico Nautico di Imperia, sono impegnati nei cantieri del porto turistico e nelle officine meccaniche per uno stage di alternanza scuola lavoro

collage_nautico_restauro_v2

Da alcune settimane gli studenti delle classi terze dell’Istituto Tecnico Nautico di Imperia, sono impegnati nei cantieri del porto turistico e nelle officine meccaniche per uno stage di alternanza scuola lavoro. I ragazzi, sotto la guida del professore del Nautico, Luca Bonjean, con la supervisione di esperti del cantiere lavorano circa 8 ore al giorno.

Nei cantieri del porto i ragazzi sono divisi in gruppi. Muniti di tutto l’occorrente necessario per svolgere l’attività in totale sicurezza, un gruppo è impegnato all’interno di un capannone per le operazioni di restauro di uno scafo e del ponte di coperta di una piccola imbarcazione da diporto “Beatrice”. Un altro gruppo invece è impegnato a restaurare il ponte di una barca a vela ormeggiata lungo la banchina del porto.

Altri studenti sono invece impiegati nelle officine meccaniche per revisionare e aggiustare i motori di alcune imbarcazioni da diporto.

Le ditte che hanno ospitato gli studenti sono; Nautica Pistarino Motori, Maritime Service Group , Ea 96, Imperia Yacht Service, cantiere Fratelli Diurno, Marine Composite e GoImperia.


 

Contattato da ImperiaPost, il professore Luca Bonjean ha dichiarato:“Nel rispetto della legge 107, che prevede per gli studenti del triennio degli istituti tecnici un periodo di alternanza scuola-lavoro di 400 ore, stiamo attuando questo periodo di lavoro che i ragazzi stanno svolgendo in disparate aziende della zona.

I ragazzi stanno lavorando in modo particolare con i cantieri navali. Un gruppo di studenti comunque è stato per due settimane a bordo dei traghetti.

Questi invece stanno lavorando su una barca d’epoca. Un altro gruppo sta lavorando anche in officine meccaniche per la riparazione dei motori.

È una cosa molto bella perchè tutto sommato, il profilo del diplomato del nautico, è un profilo al quale può interessare anche la navigazione nel campo del diporto. Un’esperienza di questo genere è senz’altro positiva nella crescita della formazione dello studente”.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000" transition=”‘slide’” lightbox=”true” exclude=”237814"]

A cura di Alessandro Moschi

Segui Imperiapost anche su: