Home, Pallanuoto, Sport — 18 febbraio 2014 alle 22:47

WORLD LEAGUE. ALLA PISCINA CASCIONE 1.200 SPETTATORI TRASCINANO L’ITALIA ALLA VITTORIA. GRECIA BATTUTA 10-9 – In gol anche l’imperiese Giulia Emmolo

La piscina Felice Cascione di Imperia continua a portare fortuna al Setterosa. Dopo aver conquistato il pass per le Olimpiadi in due occasioni, la nazionale femminile di pallanuoto ha staccato il biglietto per la Super Final di World League in Cina battendo la Grecia 10-9 e conquistando il primo posto del gruppo B e la qualificazione con un turno di […]

di Mattia Mangraviti

Schermata 2014-02-18 alle 22.21.38
La piscina Felice Cascione di Imperia continua a portare fortuna al Setterosa. Dopo aver conquistato il pass per le Olimpiadi in due occasioni, la nazionale femminile di pallanuoto ha staccato il biglietto per la Super Final di World League in Cina battendo la Grecia 10-9 e conquistando il primo posto del gruppo B e la qualificazione con un turno di anticipo. Grandi protagonisti il capitano Tania Di Mario e Roberta Bianconi, entrambe capaci di realizzare una tripletta. In gol anche l’imperiese Giulia Emmolo. La sua rete, come prevedibile, è stata salutata dal boato del pubblico. Ecco, proprio il pubblico è stato il vero trascinatore della nazionale azzurra. Sugli spalti 1.200 spettatori, una cornice straordinaria e per una notte le polemiche del consiglio comunale sono andate dimenticate.

Italia: Giulia Gorlero, Federica Radicchi, Arianna Garibotti 1, Elisa Queirolo, Silvia Motta 1, Rosaria Aiello, Tania Di Mario 3 (1 rig), Roberta Bianconi 3 (1 rig), Giulia Emmolo 1, Laura Repetto, Aleksandra Cotti, Teresa Frassinetti 1, Laura Teani. All. Fabio Conti
Grecia: Eleni Kouvdou, Ioanna Chydirioti, Vasiliki Diamantopoulou, Ilektra Psouni, Eleftheria Plevritou, Alkisti Avramidou 3, Alexandra Asimaki 1 Antigoni Roumpesi 1 (rig), Eleni Xenaki, Triantafyllia Manolioudaki 4, Margarita Plevritou, Stamatina Kontogianni, Chrysoula Diamantopoulou. All. Georgios Morfesis
Arbitri: Andrew Allen (GBR) e Sergio Borrell (ESP)
Delegato FINA: Gianni Lonzi (ITA)
Note: parziali 2-2, 3-1, 4-3, 1-3. Nessuna è uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Italia 3/5 + 2 rigori e Grecia 0/3 + 1 rigore. Spettatori 1200 circa