Attualità, Home — 20 febbraio 2014 alle 18:18

CORSI LAUREA INFERMIERISTICA, RADIOLOGIA E FISIOTERAPIA. INAUGURATO IL NUOVO POLO DIDATTICO A BUSSANA – La struttura si trova all’interno del complesso Villa Spinola

Questa mattina, alla presenza dei Presidi dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie dell’Università degli Studi di Genova, della autorità regionali e provinciali, dei Direttori Generale, Sanitario ed Amministrativo dell’ASL 1 Imperiese è stato inaugurato il nuovo Polo Didattico dell’Asl1 Imperiese presso la sede di Bussana. La nuova struttura si trova all’interno del complesso Villa Spinola della Asl 1 Imperiese, […]

di Redazione

image

Questa mattina, alla presenza dei Presidi dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie dell’Università degli Studi di Genova, della autorità regionali e provinciali, dei Direttori Generale, Sanitario ed Amministrativo dell’ASL 1 Imperiese è stato inaugurato il nuovo Polo Didattico dell’Asl1 Imperiese presso la sede di Bussana.
La nuova struttura si trova all’interno del complesso Villa Spinola della Asl 1 Imperiese, nei locali dell’ex palazzina “Giovanna D’Arco” che è stata in questi mesi complemente riprogettata e ristrutturata.
Il Polo Didattico nasce con lo scopo di accogliere i tre corsi di laurea delle professioni sanitarie (infermieristica, tecnico di radiologia e fisioterapia) che fino alla fine dello scorso anno erano attivi presso l’Ateneo di Imperia.
La struttura, che è articolata su due piani per complessivi 750 metri quadri, si compone di 7 aule ampie e luminose destinate alle lezioni universitarie, modernamente attrezzate per le esigenze formative, con sistema di videoproiezione e teli motorizzati. E’ presente una biblioteca-studio con diverse postazioni informatiche a disposizione degli studenti, alcuni uffici per l’attività amministrativa ed un laboratorio attrezzato per le attività propedeutiche ai tirocini con manichini, presidi e attrezzature idonee a simulare nel dettaglio l’attività di assistenza sanitaria alla persona.
Tutti i locali sono accessibili ai portatori di disabilità motorie, sono climatizzati e sono stati predisposti per il collegamento wi-fi ed alla rete aziendale. Le due aule principali (da oltre 50 posti) sono state dotate di impianto di stereofonia e insieme ad altri spazi, quando non saranno occupati dalla didattica universitaria, potranno essere impiegati per corsi di formazione al personale e riunioni aziendali.
I lavori di recupero e riqualificazione dei locali per la creazione del nuovo Polo Didattico hanno richiesto un singificativo impegno economico sostenuto in parte da un finanziamento europeo legato al progetto ALCOTRA. In origine infatti, l’idea era di attivare in tali locali solo alcune aule da destinare al progetto “CEFIT” (CEntro di Formazione Infermieristica Transfrontaliera) per gli scambi transfrontalieri tra i partner del progetto: il Centro Ospedaliero “La Palmosa” di Mentone (centro capofila), l’Università di Genova e l’ASL 1 Imperiese.
Successivamente, la direzione aziendale ha deciso di recuperare l’intero edificio creando un vero e proprio polo didattico multifunzionale, dove studieranno circa 250 studenti che frequentano il 1°, 2° e 3° anno dei corsi di infermieristica e fiosioterapia e del 2° e 3° anno di tecnico di radiologia.
La restante spesa sarà ammortizzata dai risparmi sostenuti sino all’anno scorso per l’allocazione della sede presso la SPUI (Società Provinciale Università Imperia).
La struttura coniugherà quindi entrambe le attività – quella prettamente universitaria e quella relativa al progetto transfrontaliero – favorendo ancora di più gli scambi tra gli studenti universitari italiani ed i colleghi francesi, grazie anche alla creazione di progetto formativo integrato per gli universitari di entrambi gli atenei e scambi teorici e pratici che coinvolgono studenti, docenti e tutor dei due centri al fine di permettere una migliore presa in carico della popolazione del territorio transfrontaliero. Tutto ciò nello spirito dei progetti ALCOTRA che si pongono come obiettivo la piena integrazione territoriale europea.
La cerimonia di inaugurazione si è conclusa con una piacevole pieces musicale del quartetto d’archi del Liceo “G. Cassini” di Sanremo, una giovanissima formazione di musicisti, che per l’occasione hanno interpretato l’Inno alla Gioia di Beethoven, che come noto è l’inno ufficiale della Comunità Europea.

image