IMPERIA. IL MUSEO DEL CLOWN DI VILLA GROCK APERTO SOLO DI LUNEDÌ. SPESI 750 MILA EURO PER 3 ORE ALLA SETTIMANA. NATTA:”LA PROVINCIA FA I SALTI MORTALI. AD AGOSTO…”/IL CASO

Home Imperia

Il museo del Clown di Villa Grock aperto al pubblico solo 3 ore a settimana e unicamente di lunedì. È questo l’orario previsto per l’accesso alle sale della villa del famoso clown, senza prenotazione.

villorar

Il museo di Villa Grock aperto al pubblico solo 3 ore a settimana e unicamente di lunedì. È questo l’orario previsto per l’accesso alle sale della villa del famoso clown, senza prenotazione.

La segnalazione arriva da un lettore che, avendo consultato gli orari sul sito web del museo, si chiede a chi possa giovare questo tipo di apertura: “Il museo è aperto al pubblico solo di lunedì e solo dalle 15 alle 18. I turisti che vengono al weekend, anche se lungo, solitamente di lunedì ripartono. Chi arriva di lunedì, è difficile che pensi per prima cosa di andare proprio a Villa Grock, che magari scopre dopo qualche giorno.

È prevista l’entrata durante i giorni infrasettimanali su prenotazione – continua – solo per gruppi con minimo 10 partecipanti e non tutti i turisti vengono in gruppi così numerosi. Stessa cosa per i cittadini imperiesi. O ci si mette d’accordo con altre persone, oppure è impossibile andarci in giorni diversi dal lunedì pomeriggio. È uno dei pochi musei della città, dovrebbe essere più fruibile”.

 I lavori di allestimento del museo del Clown nella villa costruita dall’artista svizzero Charles Adrien Wettach (oggi proprietà della Provincia di Imperia) sono costati circa 750 mila euro. Soldi pubblici che in quattro anni dalla sua inaugurazione (settembre 2013) non hanno restituito alla città il giusto valore aggiunto culturale e sociale che ci si aspettava.

Contattato da ImperiaPost, il presidente della Provincia di Imperia Fabio Natta spiega: L’ente provinciale non ha più la competenza di turismo e cultura ed è ormai nota la scarsità di risorse a causa dei tagli del governo. Nonostante ciò, stiamo facendo i salti mortali sia per il museo Grock sia per villa Nobel, attraverso personale proprio e volontari, perché sentiamo l’obbligo morale di tenerli in piedi e fare il possibile per mantenerli in piedi e aperti, anche se poco. 

Sottolineo che nonostante tutte le difficoltà, siamo riusciti sempre a mantenere almeno 1 giorno di apertura fisso alla settimana e abbiamo fatto numerose aperture straordinarie nei giorni di maggior frequentazione, come il 25 aprile e il 2 giugno. 

Inoltre, ora c’è anche da considerare che il parco è oggetto di riqualificazione, quindi è un cantiere aperto. È una difficoltà in più.

Auspichiamo che raggiunta la fine dei lavori, prevista a fine estate, potremo indire al più presto un bando aperto a enti pubblici e associazioni senza scopo di lucro per trovare una gestione che aumenti la fruibilità del museo.

Nel frattempo, a luglio l’apertura sarà sempre di lunedì, ma, invece che dalle 15 alle 18, sarà dalle 16 alle 19, per evitare gli orari più caldi. Ad agosto, auspichiamo di riuscire ad avere un giorno di apertura in più, che probabilmente sarà di mercoledì”.

Segui Imperiapost anche su: